HomeNewsSucco di frutta: come scegliere?

Succo di frutta: come scegliere?

Sanihelp.it – Ancora oggi, purtroppo, spesso nella scelta del succo di frutta ci si lascia guidare dal prezzo, senza soffermarsi sugli ingredienti e sulle proprietà nutrizionali. Eppure, basta il nome (da leggere sulla confezione) per capire che prodotto stiamo acquistando. Ancora una volta, l’indicazione per tutti è: leggere le etichette nutrizionali!

  • Concentrato di frutta: prodotto ottenuto dalla purea di frutta mediante eliminazione di una determinata quantità di acqua in costituzione.
  • Polpa di frutta: prodotto ottenuto dalle parti commestibili del frutto senza l’eliminazione del succo.
  • Purea di frutta: prodotto ottenuto mediante la setacciatura della parte commestibile dei frutti interi o senza buccia, senza l’eliminazione del succo.
  • Nettare di frutta: prodotto fermentescibile ma non fermentato, ottenuto con l’aggiunta di acqua, zuccheri (limite massimo 20%) o miele alla purea di frutta. Di consistenza densa, il nettare ha una percentuale di frutta minima compresa tra il 30 e il 50% secondo il gusto, non ha aromi né coloranti.
  • Bevanda alla frutta: prodotto preparato a partire da puree o concentrati con una percentuale finale minima di frutta (12%, al di sotto del quale di parla di bevande al gusto di frutta). Le caratteristiche organolettiche vengono esaltate con l’aggiunta di aromi e coloranti.
  • Succo di frutta da concentrato: prodotto ottenuto reinserendo nel succo di frutta concentrato l’acqua estratta dal succo al momento della concentrazione, e ripristinando gli aromi.

Ultime news

Gallery

Lo sapevate che...