Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

La parola all'esperta

Mare, lago, montagna: i cosmetici must have per le vacanze

di
Pubblicato il: 24-07-2018

Crema solare al mare, stick effetto scudo in montagna, idratazione in montagna. I consigli dell'esperta per un'estate al top.


Mare, lago, montagna: i cosmetici must have per le vacanze © iStock

Sanihelp.it - «Anche se ormai dobbiamo fare i conti con un clima tropicalizzato, caratterizzato da giornate soleggiate anche in inverno, quando arriva l’estate è importante adottare particolari accorgimenti che ci permettono di proteggere la pelle mantenendola in buona salute - afferma la dottoressa Corinna Rigoni, specialista in dermatologia e venereologia - Per chi resta in città sarebbe ideale, per schermare i raggi del sole ma anche le zanzare, indossare un abbigliamento che protegga braccia e gambe ma, quando il caldo è insopportabile, magliette a maniche corte e shorts sono permessi purché venga applicata una protezione solare su tutta la pelle esposta. Bisogna prestare particolare attenzione al viso, su cui è importantissimo applicare sempre la protezione, e che può essere difeso anche con cappellini e visiere».

A seconda della destinazione delle proprie vacanze, cambia lo skincare da adottare. «Se bisogna affrontare un lungo viaggio in aereo, consiglio di idratare bene la pelle, magari eseguendo delle maschere, e di fare un leggero scrub la sera prima della partenza. La mattina stessa andremo ad applicare una crema idratante, gesto che andrebbe ripetuto anche durante il viaggio perché l’esposizione prolungata all’aria spesso molto secca della cabina pressurizzata mette a dura prova la pelle! Bere tanta acqua aiuta la pelle a rimanere idratata dall’interno», afferma l’esperta.

E cosa dovrebbe fare chi va in montagna? «In estate il sole della montagna è molto forte, ancor di più se siamo vicini al ghiacciaio, quindi attenzione alle scottature! Bisogna proteggere tutta la pelle esposta con particolare attenzione per il viso e gli occhi che, oltre che con uno stick protettivo, vanno difesi con degli occhiali da sole. Non dimentichiamo di idratare bene le labbra, per evitare fastidiose screpolature.

Sarebbe inoltre ideale indossare sempre camicie di cotone o garza a maniche lunghe, per evitare le scottature agli avambracci, pantaloni lunghi e cappellino e ricordiamoci la protezione. Ideale a fine giornata una maschera per idratare a fondo la pelle del viso e, subito dopo, un leggero massaggio con i polpastrelli o con un piccolo apparecchio da usare in casa».

E chi va al mare o al lago? «I comportamenti da adottare sono simili: in presenza di uno specchio d’acqua che riflette la solarità dobbiamo prestare la massima attenzione a proteggerci, arginandoci dal rischio di scottature o eritemi rimanendo all’ombra nelle ore più calde e di sole più intenso.

Opportuno scegliere dei prodotti adatti alla propria pelle, ricordandoci che i soggetti più a rischio, per esempio con pelle molto chiara, sono quelli che più possono essere penalizzati da un’esposizione inadeguata. Durante la giornata, ricordiamoci di applicare più volte la protezione solare anche se si tratta di un prodotto waterproof, senza esagerare per evitare di inquinare la spiaggia e l’acqua più vicino alla riva. Ideale a fine giornata una pulizia della pelle profonda ma delicata per non irritarla, e un leggero massaggio a viso e corpo con una crema idratante».

Qualche piccolo consiglio per un’abbronzatura più duratura. «Possiamo ricorrere a un autoabbronzante da applicare ogni sera, in modo da mantenere un aspetto colorito. Meglio usare, anche in vacanza, degli oli detergenti e soprattutto rinnovare spesso l’idratazione della pelle. Al rientro dalle vacanze, ma anche durante, consiglio di esfoliare la pelle una volta a settimana, in modo da eliminare lo strato corneo ispessito dai raggi solari e favorire il rinnovamento cellulare».



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Braun

© 2020 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?