Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Celebrati dai poeti e dagli scrittori

I luoghi dedicati al gatto nel mondo

di
Pubblicato il: 31-07-2018

Sono tanti i luoghi dedicati ai felini: musei, ristoranti e teatri, dove si possono ammirare: dal Giappone alla Florida, da Mosca alla Malesia. Da Amsterdam a Parigi


I luoghi dedicati al gatto nel mondo © iStock

Sanihelp.itDal Giappone alla Florida, da Mosca alla Malesia. E ancora: Amsterdam e Parigi: sono tanti i luoghi nel mondo dedicati ai gatti, vere e proprie icone. Per interi secoli sono stati demonizzati, come nel Medioevo, per credenze popolari, oppure divinizzati nel caso dell’Antico Egitto.

I felini sono anche stati celebrati dai poeti, dagli scrittori e oggi sono una deliziosa compagnia per gli amanti degli animali. Chi ama i gatti è sicuro che possa apprezzare i numerosi locali con i gatti: nel mondo, infatti, esistono ristoranti, festival e città dedicate a questi animali domestici.

Per esempio, in Giappone, i mici hanno un’ottima fama, tanto che durante l’epoca Heian nel X secolo, venivano scelti come animali da compagnia dai nobili. Così proprio a Tokyo o in altre località nipponiche esistono diversi Neko cafè dove appunto si può dare da mangiare ai gatti o osservarli.

Lo scrittore americano Ernest Hemingway li amava tanto. Quindi nella sua casa e museo nell’arcipelago della Florida, aperta ai turisti, si trovano mici a decine. Sono gatti discendenti da Snowball: primo gatto bianco regalato allo scrittore da un marinaio.

A Mosca, invece, esiste il Teatro dei gatti. Questo teatro è stato fondato nel 1990 da Yuri Kuklachev e suo figlio Dimitri, il Moscow Cats Theatre. Qui si trovano 120 felini di differenti specie, ognuno con una specialità acrobatica: c’è chi cammina sulla fune, chi al contrario porta a spasso un cane.

In Malesia si trova il museo dei gatti. È un luogo dove si possono ammirare statue e murales legati ai mici. A partire dal 1993 si può osservare anche la mummia di un gatto egizio, risalente a mille anni fa.

Nei Paesi Bassi esiste il museo Kattenkabinet di Amsterdam, che è stato inaugurato nel 1984 e che ospita una collezione di opere che mostrano il ruolo del gatto negli ultimi secoli. Qui si trovano dipinti, poster, mobili di antiquariato, tutte cose dedicate ai gatti.

Mentre a Parigi si trova il cimitero degli animali: è il più grande cimitero dedicato agli animali. È stato realizzato nel sobborgo di Asnières-sur-Seine. Inaugurato nel 1889 per ospitare prima i cani, poi, negli anni, ha iniziato ad accogliere anche scimmie, pecore, conigli, uccelli e gatti.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione

© 2020 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?