Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Pratica e quotidianità

Creare una lezione di yoga: i consigli per i principianti

di
Pubblicato il: 12-11-2019

Come riuscire a raggiungere gli stessi benefici di una pratica in un centro anche a casa propria


Creare una lezione di yoga: i consigli per i principianti © iStock

Sanihelp.itPraticare anche a casa, oltre che nel proprio centro di fiducia, sarebbe l’unico modo per ottenere benefici a breve termine, soprattutto per i principianti.

Tuttavia, tanti sono scoraggiati dal fatto di non sapere da dove iniziare per creare la propria lezione di yoga, la propria pratica personalizzata.

Certamente non esistono ricette magiche e uguali per tutti, ma con alcuni consigli sarà possibile ottenere non solo una pratica utile ma anche completamente soddisfacente.

Ecco, quindi, come organizzare la propria lezione casalinga, giorno dopo giorno, per continuare a progredire nello yoga.

Scrivere

Avere a disposizione un momento di calma, anche solo dieci minuti, per poter fare il punto della situazione e scrivere quali sono le posizioni nelle quali ci si senta di dover progredire vi aiuterà a non ripetere, giorno dopo giorno, sempre le stesse asana.

Così potrete programmare delle pratiche non solo efficaci, ma anche interessanti e stimolanti.

Ascoltare il corpo

Il corpo non è uguale ogni giorno, e se praticate da un po’ ve ne sarete accorti. Per questo il consiglio è sì quello di programmare un po’ le vostre lezioni, ma anche quello di adattarle a seconda della risposta del vostro corpo, della stanchezza e di eventuali problemi, come il mal di testa oppure la presenza del ciclo mestruale.

Variare e pensare in modo complementare

Forse molti non lo sanno, ma le sequenze dedicate allo yoga hanno uno schema. In ogni lezione, infatti, sarebbe necessario muovere il corpo in chiusura, apertura e torsione.

Per questo, anche nel creare la pratica casalinga sarà necessario tenere conto di questi elementi e ricercare le posizioni che possano integrarli.

Il momento perfetto

Riservate un momento particolare alla vostra pratica. Potrebbe essere al mattino, appena svegli, oppure al ritorno da lavoro. Segnatelo nella vostra agenda, così da non avere scuse.

Il luogo perfetto

Infine, trovate il luogo per voi, quello più silenzioso della casa. Se avete dei bambini, cercate un posto nel quale non vi possano disturbare. Spegnete il cellulare e iniziate con la vostra lezione.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Stefania D'Ammicco

© 2020 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?