Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Nuove tecniche

Terapia dell'immaginazione guidata: a cosa può servire?

di
Pubblicato il: 19-11-2019

Come sfruttare la connessione tra corpo e mente per risolvere problemi acuti e cronici in modo dolce


Terapia dell'immaginazione guidata: a cosa può servire? © iStock

Sanihelp.it - La nostra mente è capace di creare davvero immagini vivide e coinvolgenti, e spesso ci facciamo trasportare da questa possibilità che il nostro cervello ci offre.

Molti, forse, non sanno che questa capacità si può sfruttare anche a fini terapeutici, in particolare per la terapia dell’immaginazione guidata.

Questa tecnica, che spesso viene considerata come una forma di ipnosi, consente di coinvolgere il corpo e la mente in modo attivo, utilizzando le visualizzazioni e delle immagini che vengono offerte alla persona che stia praticando, in modo da arrivare, ad esempio, a rimuovere un trauma.

Il principio essenziale sul quale si basa la terapia dell’immaginazione guidata è quello della profonda connessione tra corpo e mente.

La mente, infatti, si collega direttamente al sistema nervoso e consente di applicare questo tipo di connessione in modo positivo e terapeutico.

Esistono moltissime applicazioni della terapia dell’immaginazione guidata.

Questa può essere utilizzata per:

Ridurre la pressione arteriosa
Ridurre il dolore cronico e la tensione muscolare
Curare l’insonnia e l’ansia
Alleviare la depressione
Agire sulla sindrome del colon irritabile
Agire sulle allergie e su altri disturbi cronici

Esistono specifiche formazioni in molti Paesi che consentono di apprendere la tecnica dell’immaginazione guidata, ma in Italia spesso questa viene applicata in ambiti diversi, dalla psicologia alla psichiatria, fino all’approccio olistico alla salute.

Durante una seduta di  immaginazione guidata la persona verrà fatta mettere in una posizione comoda, e le verrà richiesto, dopo un breve rilassamento, di visualizzare luoghi, situazioni o anche semplici forme.

Spesso, infatti, questa tecnica diventa più impegnativa seduta dopo seduta, e può aiutare la persona a diventare più indipendente. Il soggetto trattato, in particolare, potrà riuscire ad applicare questa tecnica anche da solo, anche per problemi diversi da quelli originari.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
The Academy for Guided Imagery

© 2020 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?