Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Sport fuori d'inverno? Proteggi pelle e capelli

di
Pubblicato il: 27-11-2019


Sport fuori d'inverno? Proteggi pelle e capelli © iStock

Sanihelp.it - Anche quando le condizioni climatiche non sembrano favorevoli, con i consigli giusti è possibile non rinunciare a una vita sana e attiva, anche all’aria aperta. L'importante è rispettare alcune semplici regole e ricordarsi di proteggere bene la pelle del viso e delle mani, esposte allo schiaffo del freddo e a sferzate di vento gelido, e i capelli, che soffrono per le basse temperature e l'esposizione allo smog delle grandi città. Levissima e Daniele Vecchioni, maratoneta ed esperto di corsa, hanno stilato una lista di buone pratiche per fare sport all’aria aperta anche d'inverno.

Le giornate sembrano più brevi e le ore di luce diminuiscono? Basta conoscere i momenti migliori per allenarsi all’aperto, approfittando dei raggi di sole autunnali: la mattina o la pausa pranzo sono perfetti per entrare in contatto con i raggi solari e ricaricarsi anche con una semplice camminata. I raggi solari influenzano in modo positivo anche le performance atletiche, spiega Vecchioni.

Senza dimenticare che la vitamina D viene sinstetizzata attraverso la pelle esposta al sole. Ricordate di applicare sul viso e sulle mani (anche se coperte dai guanti) una crema idratante arricchita di filtro solare e attivi antismog prima di uscire di casa. Indossate un cappello di lana, sotto al quale avrete messo una cuffietta di cotone o un foulard di seta: così la chioma è protetta ma viene assicurata la traspirazione cutanea.  

Scegliere parchi o luoghi verdi renderà l’attività sportiva più piacevole ed efficace, rilassandosi e respirando un’aria migliore. Diversi parchi cittadini ospitano aree attrezzate, perfette per potersi allenare in modo funzionale e complementare alla corsa. 

Anche la tipologia dei propri allenamenti è variabile in base al momento dell’anno: il periodo autunno-inverno è quello ideale per svolgere allenamenti a bassa intensità, allenando il proprio motore aerobico e lavorando anche sulle basi della corsa, come tecnica e respirazione. 

Autunno e inverno non devono essere visti come momenti difficoltosi per svolgere attività fisica all’aperto, ma come opportunità per adattarsi al ritmo delle stagioni, imparando ad ascoltare le diverse esigenze del proprio corpo, anche in termini energetici. Portate sempre con voi una bottiglietta d'acqua per reidratare il corpo, ma anche la pelle, vista l'evaporazione dell'acqua conseguente alla sudorazione. 



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Levissima

© 2020 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?