Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Cicatrici da acne: prevenire si può

di
Pubblicato il: 04-12-2019


Cicatrici da acne: prevenire si può © iStock

Sanihelp.it - Secondo un'indagine dell’Associazione Laboratorio Adolescenza e dell’Istituto di ricerca IARD su studenti frequentati la classe terza della scuola secondaria di primo grado, l’82,4% delle femmine e il 63,2% dei maschi afferma di avere problemi estetici legati ai brufoli. Così viene chiamata l’acne dai ragazzi, rappresentano il più fastidioso problema estetico ma, nonostante ciò, viene poco curata a causa della persistenza del problema che spesso necessita di lunghi trattamenti.

«L’acne è una malattia cronica che interessa principalmente, ma non esclusivamente, gli adolescenti - spiega Giuseppe Monfrecola, Docente di Dermatologia Università Federico II, Napoli - È una malattia infiammatoria della pelle legata a una predisposizione genetica, in cui giocano un ruolo importante fattori ambientali e la flora microbica cutanea».

Ciò che purtroppo viene spesso trascurato è che l’acne può generare cicatrici permanenti: depressioni crateriformi (cicatrici atrofiche) di variabile profondità e, soprattutto sul tronco, rilievi (cicatrici ipertrofiche) di diversa forma e dimensione. 

La comparsa delle cicatrici da acne è un fenomeno diffuso, come dimostrato da uno studio pubblicato nel 2017 su Journal of Drugs in Dermatology. Il 43% dei partecipanti presentava cicatrici atrofiche da acne, tra cui le cosiddette cicatrici a colpi di punteruolo. Secondo i dati raccolti, le persone con acne grave avevano una maggiore probabilità di sviluppare cicatrici: sono state riscontrate nel 77% dei casi di acne grave. Le cicatrici da acne sono state rilevate anche nel 51% dei casi di acne moderata e nel 28% di acne lieve o molto lieve.

«L’acne viene spesso considerata come un transitorio e trascurabile problema estetico sia dai medici sia dalle persone, che, come rilevato anche in questo studio, non ricorrono in maniera tempestiva a trattamenti efficaci - continua Monfrecola - Al contrario si tratta di una malattia complessa dal punto di vista patogenetico, che va curata in ogni forma perché impatta sulla tenuta psicologica».

L’acne colpisce con papule, pustole, noduli arrossati viso/scollatura e spalle. Ma può interessare anche il tronco, sia petto che schiena, dove i segni cicatriziali sono molto frequenti e marcati. Anche in fase di remissione le macchie rossastre o brune delle precedenti lesioni risultano visibili. Solo trattamenti validati scientificamente, precoci e costanti possono evitare o limitarne l’insorgenza.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
redazione

© 2020 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?