Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Diabete e fake news, dalla carbonara al gruppo sanguigno

di
Pubblicato il: 12-12-2019


Diabete e fake news, dalla carbonara al gruppo sanguigno © iStock

Sanihelp.it - La carbonara risolve le ipoglicemie. Con la dieta del gruppo sanguigno si può dire addio ai farmaci per il diabete. I cerotti anti-diabete della medicina cinese possono sconfiggere la malattia. L’insulina crea dipendenza come una droga. Secondo le stime, i 4 milioni di diabetici italiani sono prima o poi esposti a una delle tante fake in materia: il 60% delle notizie che circolano in rete è una bufala che non ha un fondamento scientifico, totalmente scorretta dal punto di vista medico.

«Tra le fake news vi sono le abitudini alimentari, dai cibi che vengono millantati come miracolosi alle diete più fantasiose – osserva Rita Stara, Vicepresidente Diabete Italia - Questi suggerimenti possono esporre a rischi concreti: tantissimi hanno seguito prima o poi un’alimentazione iperproteica, ma ai diabetici fa male perché affatica i reni e aumenta il rischio di chetoacidosi metabolica. Un conto è suggerire un’alimentazione ricca di fibre e vegetali e ispirata alla dieta mediterranea, tutt’altro è indicare come risolutive prassi dietetiche del tutto prive di riscontro scientifico, per esempio la dieta del gruppo sanguigno».

Le fake news, quando toccano le terapie, possono essere anche più rischiose, come aggiunge Roberta Assaloni, Past Presidente Associazione Medici Diabetologi (AMD) Friuli Venezia Giulia: «Un esempio è il mito dilagante dei prodotti naturali come i nutraceutici, spacciati come anti-diabetici o addirittura come sostituti dell’insulina, ormone salvavita». Tante sono anche le bufale sull’ipoglicemia, una della complicanze più frequenti del trattamento farmacologico del diabete che interessa sia malati di diabete di tipo 1 che di tipo 2, in particolare quelli in terapia insulinica, con costi diretti in Italia di 23 milioni l’anno e 16.000 accessi al Pronto soccorso.

Molte fake news riguardano i possibili rimedi per evitare che la glicemia scenda troppo, come può accadere in chi è in cura con insulina o con alcuni farmaci orali. Dalla carbonara per risolvere un brusco calo degli zuccheri, alla glicemia che si può valutare facendo riferimento alle sensazioni del corpo, le bufale sono tante e pericolose perché l’ipoglicemia, oltre che aumentare il rischio di demenza e mortalità per malattie cardiovascolari, è uno dei principali limiti alla serenità delle persone con diabete, che finiscono per stare sempre all’erta per percepire i primi segni di un calo del glucosio nel sangue. 



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Corso di formazione per giornalisti Diabete e ipoglicemia severa, come raccontarli: parole, numeri e prospettive, con il patrocinio dell’Ordine dei Giornalisti del Lazio e il contributo non condizionante di Eli Lilly

© 2020 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?