Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Natale: una vera fonte di stress

di
Pubblicato il: 17-12-2019


Natale: una vera fonte di stress © iStock

Sanihelp.it - Il Natale è forse la festa più amata dai bambini, mentre per gli adulti è soprattutto una fonte di stress.

A rivelarlo un sondaggio statistico condotto da Miodottore piattaforma leader in Italia e nel mondo specializzata nella prenotazione online di visite mediche e parte del gruppo Docplanner.

La survey di MioDottore è stata condotta in Italia a dicembre 2019 e ha coinvolto 1.131 utenti.

Il Natale rappresenta un grande amore per quasi la metà degli interpellati (44%).

Un 43% ha dichiarato di non disdegnarlo , ma nemmeno di  preferirlo e un 12% ha dichiarato di detestarlo (donne in testa con l’81%).

Per tutti però, che lo amino o meno il Natale è un’enorme fonte di stress, con l’80% che ammette di averlo provato almeno una volta nella vita in questo periodo e ben il 13% che dichiara di vivere con difficoltà ogni singolo dicembre.

Cosa genera stress nel Natale?

Presto detto: se da un lato ci sono ansia e stanchezza causate dall’organizzazione e dalla gestione di molteplici attività, predomina dall’altra parte una fatica interiore ed emotiva, legata a un disagio più privato e connesso alla sfera emozionale. 

è quasi un terzo (30%) degli intervistati, infatti, a considerare la propria situazione familiare così delicata e poco serena, da non riuscire a godersi le feste.

Quasi un altro terzo (28%), inoltre, nonostante abbia un menage casalingo gestibile, vive come una costrizione trascorrere del tempo con i familiari proprio in quelle giornate.

A tutto questo, si aggiungono spesso anche le problematiche lavorative: le chiusure di fine anno e i progetti sul 2020 rappresentano una preoccupazione per ben il 18% dei rispondenti.

Percentuali minori di stressati dall’agenda piena e dalle corse contro il tempo: tra loro un 23% di perenni indecisi o ritardatari sui regali, che vivono quindi lo shopping per gli altri come un fardello, e un 20% di soggetti provati da aperitivi pre-natalizi con amici, cene aziendali e brindisi assieme ai compagni di palestra.

Se la metà degli intervistati (52%) prova un sentimento positivo nel rivedere i propri familiari in occasione delle feste, perché spesso durante l’anno si è troppo occupati dal lavoro o questioni personali, il 45% inizia a sentirsi inquieto dopo poco. 

Tra chi scalpita sulla sedia c’è anche un 13% che considera alcuni parenti fastidiosi o scomodi e un 4% di chi espressamente spera di sedere lontano da zie indagatrici di vita amorosa o suoceri che non celano il desiderio di diventar nonni. 

Quasi la metà (40%) degli italiani identifica tra le principali fonti di ansia emotiva, infine, la scelta dei giusti outfit per le ricorrenze comandate: tra loro vi sono molti che non hanno tempo e voglia di pensare a queste cose frivole, ma emerge anche un cospicuo numero di uomini, quasi un quarto (23%), che si sente sotto esame nella scelta della mise impeccabile da sfoggiare agli appuntamenti mondani di dicembre.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Miodottore

© 2020 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?