Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Approfondimenti

Pilates e disintossicazione: perché praticarli insieme

di
Pubblicato il: 28-01-2020

La ginnastica può essere un ottimo strumento per aiutare le persone nel momento in cui si impegnino in un detox


Pilates e disintossicazione: perché praticarli insieme © iStock

Sanihelp.it - Il mese di gennaio è quello durante il quale molte persone pensano ad un detox, e sicuramente cercare di mettere a riposo l’apparato digerente può essere un’ottima idea dopo un periodo intenso come le feste.

Se il detox deve comunque essere eseguito con cognizione, e senza improvvisazioni, il Pilates può aiutare il corpo nel processo di eliminazione delle scorie.

Questo per alcuni importanti motivi.

Innanzitutto, perché gli esercizi di Pilates vanno a stimolare molto il sistema linfatico, che si occupa proprio di portare le scorie in superficie, e ai canali di eliminazione, in modo che queste possano essere espulse dal corpo.

Muovendo il corpo soprattutto dal centro verso le parti esterne, sarà molto più facile per il sistema linfatico svolgere in modo corretto le proprie funzioni.

Allo stesso modo, il Pilates può aiutare il corpo nella disintossicazione perché agisce sul respiro. La respirazione, infatti, è uno dei sistemi più usati dal nostro organismo per poter eliminare ciò che non sia  necessario, dall’anidride carbonica, ai batteri, fino ad alcuni depositi presenti a livello dei polmoni.

L’ossigenazione, inoltre, è un ottimo strumento anche per rendere la pelle più bella, e per aiutare a contrastare l’azione dei radicali liberi.

Quindi, seguendo queste evidenze si dovrebbe sicuramente raccomandare il Pilates a chi voglia disintossicare il corpo, soprattutto come elemento di supporto rispetto alla dieta.

Basteranno due sedute di Pilates alla settimana per notare una differenza.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Lifetime Weightloss

© 2020 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?