Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

La parola all'esperto

Piastre liscianti: è boom, ma fanno male ai capelli?

di
Pubblicato il: 24-03-2020

Gli ultimi modelli sono più performanti, rispettosi del capello e sicuri. Via libera a capelli dritti come spaghetti, ma sempre con le dovute precauzioni.


Piastre liscianti: è boom, ma fanno male ai capelli? © iStock

Sanihelp.it - Se negli anni Ottanta il trend erano capelli voluminosi e cotonati, sono ormai anni che, soprattutto tra le ragazze più giovani, spopolano capelli lisci come spaghetti. Questo ha portato a un aumento di piastre liscianti a uso domestico, che promettono di regalare una chioma più ordinata e lucente. 

Ma i dermatologi mettono in guardia dall'abuso di questi device. «Il calore esercitato dalla piastra crea un shock termico che distrugge le principali proteine costituenti il capello - spiega Antonino Di Pietro, dermatologo plastico - Questo si traduce in una chioma più secca, spenta, a causa della perdita dei nutrienti. All’utilizzo della piastra può sommarsi il calore eccessivo del phon oppure un lavaggio dei capelli con acqua troppo calda.

Il calore, oltre a danneggiare le proteine fondamentali del capello (la cheratina è la più conosciuta), indebolisce il microcircolo che se affaticato non riesce a garantire l’apporto di vitamine e minerali agli annessi come unghie e capelli. Il discorso vale anche per le spazzole liscianti: il calore emesso da questi dispositivi e rilasciato direttamente sul fusto del capello ne comporta il danneggiamento».

Le ultime tecnologie hanno permesso la produzione di piastre più evolute e sicure, ma bisogna comunque prestare attenzione alle indicazioni d'uso indicate nel foglietto di istruzioni, evitare le alte temperature, soprattuto se il capello è sottile o sfibrato e debole, e applicare sempre un cosmetico termoprotettore prima di usare la piastra. 

«Attenzione anche ad altre cattive abitudini - continua l'esperto - Asciugare i capelli con aria troppo calda e ravvicinata al cuoio capelluto può danneggiare il benessere generale dalle radici alle punte. Il consiglio è usare aria tiepida, soprattutto in caso di capelli fini e sottili. In estate, invece, è preferibile lasciare che le lunghezze si asciughino naturalmente.

Bisognerebbe evitare acconciature troppo strette che tirano il capello, limitare i trattamenti chimici come decolorazione e tinte troppo aggressive e spazzolare i capelli bagnati, un’altra operazione che può minare la salute della chioma. Attenzione anche quando si passa la spazzola lisciante: la chioma deve essere ben asciutta, sui capelli bagnati gli effetti del calore su cheratina e proteine del capello sono ancora più aggressivi. 

Esistono poi shampoo rinforzanti e volumizzanti con Glixina che aiutano a mantenere una chioma più sana e resistente e rendono i capelli più lisci senza usare il calore. A questo si può associare un integratore per capelli con zinco, biotina, rame, silicio e selenio».



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Antonino Di Pietro

© 2020 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?