Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Cure alternative

Terapia microbiologica: cos'è e a che cosa serve

di
Pubblicato il: 21-04-2020

Un sistema che si basa sulla presenza di microbi buoni e che può aiutare a trattare disturbi del sistema immunitario e del cavo orale


Terapia microbiologica: cos'è e a che cosa serve © iStock

Sanihelp.it - Nel panorama delle terapie alternative e sperimentali, ne esistono alcune ancora poco conosciute, eppure utilizzate in altri Paesi già da tempo.

Tra queste si annovera la terapia microbiologica, un sistema di terapie alternative che utilizzano i microbi allo scopo di curare.

Questa, che potrebbe sembrare una dicotomia, si basa su quelli che sono già stati gli studi di Louis Pasteur, che aveva già diffuso durante il Diciannovesimo Secolo questo tipo di terapia.

Essenzialmente, oltre a considerare quelli che sono i microorganismi dannosi, questa terapia prende in considerazione i microrganismi che hanno un’azione positiva.

Il presupposto, quindi, è quello per il quale il nostro corpo è coperto da questi microrganismi, e che alcuni di questi ci consentono di vivere e di sopravvivere. Il sistema immunitario, quindi, si può rinforzare grazie a questo tipo di piccoli organismi.

A questo punto può essere utile vedere come funzioni la terapia microbiologica.

Per poter utilizzare questa terapia si usano quelli che vengono chiamati rimedi microbiologici, oltre ad altri tipi di principi che derivano sempre dalla microbiologia.

In concreto, si somministreranno al paziente diversi microbi, sia vivi sia inattivati, oltre ai componenti relativi.

La somministrazione di questi microbi avviene in modi diversi: dall’uso dei probiotici (come i classici fermenti lattici), fino agli autovaccini, creati utilizzando microbi già presenti nell’organismo del soggetto da trattare.

I disturbi che si possono trattare con questa terapia sono diversi.

Tra questi si annoverano sicuramente quelli intestinali, essendo questa la sede nella quale i microbi si trovano, e gli agenti patogeni spesso vengono debellati.

Inoltre, la terapia si può utilizzare anche per aiutare la salute del cavo orale, ad esempio ripristinando il giusto grado di acidità, che permetterà di curare meglio, e anche di prevenire, problemi come il tartaro, la carie e le malattie gengivali.

Se in Italia questa terapia viene ancora vista come un sistema di serie B, in Paesi come la Germania la terapia microbiologica viene indicata come trattamento medico naturale.

Ecco perché ci sono buone speranze che il trattamento con i microbi possa essere sempre più introdotto come forma di sostegno al corpo anche nel nostro Paese.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Dr-med-schreiber.de

© 2020 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?