Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Bellezza: la quarantena giova ai capelli?

di
Pubblicato il: 16-04-2020


Bellezza: la quarantena giova ai capelli? © iStock

Sanihelp.it - Smart working e videocall: come apparire sempre in ordine anche all'ultimo momento? Se la questione abbigliamento viene spesso risolta indossando giacca e camicia sopra ai i pantaloni del pigiama o di una tuta, per quanto riguarda i capelli non è così semplice barare.

«Quando si rimane a casa, spesso si tende a curarsi di meno, dal momento che nessuno ci vedrà, e sopraggiunge un po’ di pigrizia – commenta Cristiano Russo, hair stylist professionista di molte celebrities e titolare di due saloni di bellezza nel centro di Roma – Per i capelli questa sarà una vacanza di salute da tinte, ferri, piastre, phon, ma anche dall’inquinamento.

Se possibile, dunque, laviamo i capelli una volta la settimana, massimo due, se si hanno i capelli molto grassi, facendo un impacco nutriente, limitando lo styling e usando basse temperature per l’asciugatura (abbiamo tempo!). Questo permetterà di ritrovare forza e bellezza e, una volta terminato il periodo di chiusura, spuntate un po’ la lunghezza, togliendo la parte più vecchia e rovinata.

Per quanto riguarda le video call di lavoro, ci sono alcuni escamotages che vi permetteranno di sembrare perfette, anche se i capelli non sono freschi di shampoo e non vedono il parrucchiere da tempo. Il primo trucco suggerito da Cristiano è perfetto quando i capelli sono ancora abbastanza puliti, ma hanno perso volume, apparendo piatti e tristi e dandoci un aspetto sciatto: basterà spostare la riga sul lato opposto o al centro della testa, ravvivarli un po’ con le mani e, come per magia, riacquisterete subito volume.

Ci sono poi delle acconciature di tendenza che aiutano in questi casi, ovvero, tutto ciò che in queste ultime stagioni ci è arrivato dal messy style, il finto trasandato di gran tendenza. Largo, dunque, a pettinature morbide come code basse, mezzo raccolto, trecce e chignon morbidi.

L’importante è non tirare troppo i capelli all’attaccatura, così da nascondere il fatto che la chioma non sia proprio pulita, ottenendo immediatamente un aspetto più sofisticato. Anche indossare accessori colorati, come fasce e cerchietti, contribuisce a distogliere l’attenzione dai capelli e a coprire l’attaccatura, che potrebbe tradire i nostri sforzi.

Ma il punto più critico rimane la frangia. Stando sempre a contatto con la fronte, tende a sporcarsi di più e più rapidamente. La soluzione migliore sarebbe quella di lavare questa piccola porzione di capelli e metterli in piega, così che facciano da cornice al volto, facendo sembrare l’insieme del look più fresco e curato. Ma questo non ci permetterebbe di far riposare anche la frangia, continuando a stressarla. Meglio, dunque, tirarla indietro o di lato, sempre in modo morbido, fermando i capelli con mollette super glam, fasce o cerchietti».



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Cristiano Russo

© 2020 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?