Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

La parola all'esperto

Viso svuotato dopo un dimagrimento? Ecco cosa fare

di
Pubblicato il: 05-05-2020

Dai cosmetici rimpolpanti al make up, fino ai filler, tutte le soluzioni per riacquistare forma e volume.


Viso svuotato dopo un dimagrimento? Ecco cosa fare © iStock

Sanihelp.it - Dopo la dieta ti guardi allo specchio e ritrovi un viso svuotato, una pelle più spenta e cadente. Succede specialmente quando la perdita di peso è stata troppo repentina oppure il regime scelto non era adeguato alle tue esigenze. 

«Quando si dimagrisce troppo velocemente non si perde solo grasso, ma in alcuni casi a risentirne sono anche i muscoli che, svuotati e più deboli, non riescono a sostenere in maniera adeguata la cute - spiega Antonino Di Pietro, dermatologo plastico a Milano - Per prevenire questo fenomeno è necessario rivolgersi a un esperto che possa consigliare un piano alimentare equilibrato per una perdita di peso controllata. Inoltre è necessario affiancare al programma di dimagrimento una buona attività fisica».

Tra le cause del dimagrimento del viso può esserci anche l’invecchiamento cutaneo. Superati i 25/30 anni le cellule epiteliali rallentano nella produzione di collagene ed elastina, due sostanze fondamentali per il sostegno della cute, che la mantengono compatta e tonica. Man mano che gli anni passano, sulla pelle cominciano a manifestarsi cedimento, lassità e prime rughe. Con la menopausa, cala anche la produzione di ormoni estrogeni e di conseguenza il tessuto cutaneo è meno tonico e turgido. Questo fenomeno in molte donne può portare a un viso svuotato e cadente.

Sul fronte del make up viene in aiuto il contouring, una tecnica che valorizza i contorni del viso aiutando a nascondere quei difetti che con il passare del tempo diventano più evidenti. Passando ai cosmetici, si può puntare su attivi esotici come olio di maracuja e di noci brasiliane, ricchi di acidi grassi, selenio e vitamina E, utili per aiutare a stimolare l’attività dei fibroblasti, cellule preposte alla produzione di collagene ed elastina. Ottimi anche gli integratori per il buon funzionamento muscolare, come quelli a base di vitamina D3 ed estratto di Salice: aiutano a mantenere turgore ed equilibrio muscolare e osseo.

Muscoli più tonici possono favorire una cute anche più compatta e meno cadente. I sieri a base di fospidina agiscono rigenerando a fondo la pelle e sono consigliati per prevenire un viso svuotato e smagrito a seguito di diete troppo drastiche. All’azione topica serve affiancare una ginnastica per la cute. Tutti i giorni è possibile eseguire piccoli esercizi per rafforzare la pelle di tutto il viso. Basta ripetere tutte le vocali ad alta voce oppure aprire e chiudere la bocca, facendo le smorfie e tirando bene la pelle.

Quando si tratta di riempimento, infine, non c’è terapia dermatologica migliore del filler all’acido ialuronico naturale, utile per aiutare a riempire le rughe e ridefinire i contorni del viso: permette di ottenere risultati più naturali e che rispettano i naturali connotati del viso, poiché questa sostanza viene naturalmente riassorbita dalle cellule epiteliali. Per prevenire il dimagrimento del viso si può agire preventivamente con trattamenti come picotage e rimage dall’azione rigenerante e rivitalizzante, che possono aiutare la cute a mantenersi compatta durante la dieta».



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Antonino Di Pietro

© 2020 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?