Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

#OmWork, yoga in musica per la sclerosi multipla

di
Pubblicato il: 01-06-2020


#OmWork, yoga in musica per la sclerosi multipla © rete

Sanihelp.it - La settimana nazionale dedicata alla Sclerosi Multipla da poco conclusasi è stata l’occasione per lanciare #OmWork, il percorso online pensato da Sanofi Genzyme, con il patrocinio di AISM – Associazione Italiana Sclerosi Multipla, per dare un supporto concreto alla comunità di persone con sclerosi multipla, per ritrovare la riconnessione con se stessi, con il proprio corpo e con gli altri.

 #OmWork ha il proprio fulcro nello yoga, quell’insieme di pratiche che aiutano le persone a connettere le tre dimensioni fisica, spirituale ed energetica.

E sono stati proprio i concetti della connessione e ri-connessione - che si sono rivelati fondamentali per affrontare il periodo di isolamento appena trascorso - a ispirare la nascita del progetto, in linea con il tema scelto per l’edizione 2020 della Giornata Mondiale della Sclerosi Multipla: MSconnections.

Attraverso lezioni di yoga adattivo, tenute da un’insegnante esperta, #OmWork incoraggia al movimento moderato, introducendo una pratica che può diventare una sana abitudine quotidiana. Posizioni semplici o Asana, movimenti dolci e facilitati, sono studiati per consentire a persone con diverse abilità motorie di ottenere benefici. I

l primo esercizio dal titolo Segui il tuo respiro, ad esempio, propone una sequenza di movimenti che lavorano su rinforzo e mobilità di piedi e caviglie, gambe e bacino.

Fondamentale in questi esercizi è il respiro: stimola il fluire dell'energia attraverso il corpo e aiutare a ritrovare buonumore, consapevolezza, centratura.

Ad aprire tutte le lezioni Paola Maugeri, scrittrice, DJ e grande esperta musicale che ha il compito di consigliare il brano perfetto da abbinare alla pratica. La playlist OM Work è disponibile sul profilo pubblico ConTeSto MS di Spotify e verrà aggiornata con nuovi brani, anche su richiesta dei partecipanti.

La scelta di invitare le persone con sclerosi multipla a farsi accompagnare dalla musica nell’attività fisica e nella quotidianità, in generale, non è casuale, ma tiene in considerazione i comprovati effetti benefici sulla patologia.

«Il potere terapeutico della musica dipende dal fatto che va a stimolare regioni uditive ed emotive che normalmente elaborano la voce umana e le sue sfumature (sistema limbico, giro temporale superiore), il che si traduce in un’azione consolatoria e curativa- riflette la Prof.ssa Alice Mado Proverbio, NeuroMi - Milan Center for Neuroscience, Università di Milano-Bicocca e autrice del libro Neuroscienze cognitive della musica (Zanichelli 2019). - È stato mostrato come l’ascolto della musica stimoli i centri del rinforzo (sistema nigro-striatale dopaminergico della ricompensa) e del piacere (nucleo accumbens) migliorando l’umore del paziente e inducendo il rilassamento. L’ascolto della musica nei pazienti con sclerosi multipla (SM) diminuisce significativamente i sintomi di ansietà e depressione, e il dolore percepito».

Sul sito www.contestoms.it è già disponibile il primo video del percorso online di yoga in musica per le persone con sclerosi multipla.

Sullo stesso portale saranno messi a disposizione anche i successivi contributi.

È possibile seguire il percorso anche dai canali social di Sanofi (Facebook @SanofiItalia, Twitter @SanofiGenzymeIT e @SanofiIT, Instagram sanofi_italia) e dalla pagina Facebook @NordicTalesSM, commentare e lasciare la propria testimonianza con l’hashtag #OmWork.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
AISM

© 2020 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?