Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Teoria dello yoga

La compassione come pratica per la salute del corpo

di
Pubblicato il: 16-06-2020

Il provare empatia per gli altri, e il fatto di accettare anche i propri limiti, può diventare anche un sistema per stare meglio secondo alcuni studi


La compassione come pratica per la salute del corpo © iStock

Sanihelp.it - Molti pensano alla compassione come ad un sentimento negativo, quasi ad una forma di pietà.

In realtà la compassione è un modo positivo per considerare gli altri al nostro livello, per comprendere le loro difficoltà e le loro emozioni.

Lo yoga, così come molte altre filosofie, fa della compassione uno dei suoi cardini: compassione per tutti gli esseri viventi, anche per se stessi, come sinonimo anche di accettazione.

E sembra che la compassione, oltre ad essere un modo per approcciarsi al meglio agli altri, possa fare bene alla salute.

Uno studio, pubblicato sul Journal of Traumatic Stress, ha consentito di valutare come i veterani che abbiano servito in Iraq e in Afghanistan se portati a sviluppare un senso di compassione, anche verso loro stessi, soffrivano molto meno delle conseguenze della propria permanenza in aree di guerra.

Addirittura, questa pratica consentiva loro di non cadere nella sindrome da stress post traumatico, e di evitare il suicidio, molto alto a livello percentuale tra i militari.

Un altro studio, pubblicato dalla American Diabetes Association, ha dimostrato come otto settimane di allenamento alla compassione fosse in grado di ridurre i picchi di glucosio nel sangue e anche di aumentare il senso di auto accettazione. Allo stesso modo, nei soggetti interessati dallo studio, aumentava la forza del sistema immunitario.

Ma questo perché accadrebbe?

Innanzitutto, perché la persona sarebbe maggiormente in pace con se stessa, e avrebbe, quindi meno danni provocati dallo stress, dall’ansia e dalla preoccupazione.

Addirittura, poi, a livello fisico la pratica della compassione aiuterebbe a rilassare il sistema nervoso, e anche a regolare, tra le altre cose, la secrezione di alcuni ormoni.

Questo porterebbe, quindi, ad un maggiore equilibrio, ad una riduzione dei disturbi cardiovascolari e della tensione in generale.

Ecco perché, quindi, bisognerebbe cercare di introdurre la giusta pratica della compassione nella propria vita, iniziando da noi stessi.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Journal of Traumatic Stress

© 2020 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?