Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Coronavirus

Sesso con la mascherina?

di
Pubblicato il: 16-06-2020

Pubblicato su una rivista scientifica un articolo che fa il punto sui rischi del sesso ai tempi della Covid-19 e suggerisce le strategie migliori per proteggersi.


Sesso con la mascherina? © iStock

Sanihelp.it - Torniamo ancora una volta a parlare delle precauzioni richieste per vivere il sesso in questo frangente di emergenza sanitaria, perché, dopo vari esperti e società scientifiche nazionali, si sono pronunciati al riguardo anche tre ricercatori di Harvard, Jack L. Turban, Alex S. Keuroghlian e Kenneth H. Mayer, pubblicando sulla rivista scientifica Annals of Internal Medicine un commento che vuole fornire una guida ai medici su come affrontare il tema della salute sessuale con i pazienti in questo contesto.

I ricercatori hanno ribadito che, sulla base dei danti esistenti, tutte le forme di contatto sessuale di persona comportano un rischio per la trasmissione virale, ma puntare sulla pericolosità dell’avere rapporti sessuali potrebbe «avere effetti psicologici insidiosi in un momento in cui le persone sono particolarmente sensibili alle difficoltà di salute mentale». La sessualità ha un ruolo importante nella vita della maggior parte delle persone e quindi «gli operatori sanitari dovrebbero prendere in considerazione la consulenza ai pazienti su questo argomento ogni volta che sia possibile». 

L’astinenza è certamente la soluzione con meno rischi, ma raccomandare solo questa opzione, secondo i ricercatori, può «promuovere la vergogna e è improbabile che raggiunga i risultati previsti». Essi hanno quindi stilato una tabella del rischio che indica le attività sessuali, dalle meno esposte alle più esposte alla possibilità di contagio. Dopo l’astinenza, l’approccio più sicuro è la masturbazione, seguita dal sesso tramite piattaforme digitali (via chat, telefono ecc). Un’opzione che gli esperti giudicano ottimale e che i medici dovrebbero ampiamente consigliare perché «bilancia i bisogni umani di intimità con la sicurezza personale e il controllo della pandemia».  A patto, ovviamente, di prendere le dovute precauzioni, utilizzando piattaforme sicure.

E per chi proprio non riesce a rinunciare al sesso di persona, l’approccio più sicuro resta quello dell’avere rapporti con persone con cui si convive e con cui si affronta l’isolamento sociale. Il sesso con persone diverse, invece, richiede una serie di strategie per minimizzare il rischio, tra cui: «ridurre il numero dei partner sessuali, evitando quelli con sintomi riconducibili all’infezione da coronavirus; evitare i baci e i comportamenti sessuali a rischio di trasmissione oro-fecale o che coinvolgono sperma o urina; indossare la mascherina, fare una doccia prima e dopo il rapporto; pulire lo spazio fisico dell'alcolva con sapone o salviette imbevute di alcol».



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC7233185/

© 2020 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?