Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Dal tropicalista al linfologo, ecco gli specialisti ignoti

di
Pubblicato il: 23-06-2020


Dal tropicalista al linfologo, ecco gli specialisti ignoti © iStock

Sanihelp.it - Non solo cardiologi, ortopedici o pediatri, le specializzazioni di chi si occupa della salute sono moltissime e alcuni professionisti vantano titoli e qualificazioni poco noti e spesso curiosi. Dottori.it, sito e App per la prenotazione di visite specialistiche, ha stilato un elenco di 10 specializzazioni poco conosciute della medicina tradizionale e di quella alternativa. 

Tropicalista: si occupa della prevenzione, della diagnosi e del trattamento delle patologie di tipo infettivo o parassitario caratteristiche proprio delle regioni subtropicali e tropicali.

Logopedista estetico: si occupa della riduzione dei segni del tempo sul viso, correggendo gli errati movimenti quotidiani e svolgendo massaggi e allungamenti specifici. 

Terapista occupazionale: opera nell'ambito della prevenzione e riabilitazione di soggetti affetti da malattie e disordini fisici o psichici. Per farlo utilizza in modo terapeutico attività manuali, ludiche e di vita quotidiana, come quelle in cucina, di igiene, gestione della casa o delle finanze.

Chinesiologo: per necessità posturali, sportive o di dimagrimento, può aiutare a raggiungere i propri obiettivi in maniera preventiva, formativa o sportiva.

Linfologo: si prende cura delle patologie a carico del sistema linfatico, che insorgono con grave gonfiore agli arti superiori e inferiori. Gambe o braccia gonfie, trasudazione di liquidi, pesantezza alle gambe o altri sintomi che vengono spesso sottovalutati, altro non sono che problemi strettamente legati al sistema linfatico.

Omotossicologo: appartenente all’area delle medicine alternative e corrente dell’omeopatia, è capace di liberare l’organismo dai fattori tossici attraverso la detossificazione e il drenaggio, in modo da stimolare gli organi emuntori (reni, fegato, intestino, polmoni, pelle).

Ortottista: lavora in campo oculistico con particolare competenza nello screening, nella valutazione e nella riabilitazione visiva e dei disturbi motori degli occhi. È l'unica figura sanitaria in Italia a essere abilitata a lavorare al fianco dell'oculista nel campo oftalmico.

Gnatologo: si occupa della gestione clinica del dolore nella regione orale, cranica e facciale e delle problematiche funzionali come il bruxismo (la digrignazione involontaria dei denti, soprattutto la notte), il movimento mandibolare, la masticazione, la deglutizione.

Proloterapista: propone un trattamento non chirurgico per la ricostruzione dei legamenti, dei tendini e delle articolazioni dell’apparato muscolo-scheletrico. Consiste in un metodo che ha lo scopo di stimolare la guarigione dei tessuti molli quando sono sottoposti a dolore cronico muscolo-scheletrico;

Esperto in psiconeuroendocrinoimmunologia: studia la rete di connessioni tra il sistema psichico e neurologico, endocrinologico e immunitario, cerca di sciogliere i nodi profondi e di correggere gli errori all’origine della malattia. 



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Dottori.it

© 2020 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?