Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Calcio: attenzione agli infortuni

di
Pubblicato il: 22-06-2020


Calcio: attenzione agli infortuni © iStock

Sanihelp.it - Dopo lo stop forzato imposto dal Coronavirus si è tornati a giocare a calcio a livello agonistico e presto anche a livello amatoriale: il calcio in Italia è amatissimo, basti pensare  che l’ISTAT ne ha certificato la pratica da oltre 4 milioni di persone nel nostro Paese.

Dopo questo lungo stop, però gli infortuni sono dietro l’angolo: secondo un’indagine della WPA - World Players’ Association pubblicata su Reuters, infatti, il rischio di infortuni è passato dallo 0,27% allo 0,88% nelle prime giornate di Bundesliga, di fatto triplicando.

E ancora, stando a una ricerca pubblicata sulla BBC, giocare numerose partire nell’arco di un mese aumenta del 25% il pericolo d’infortuni.

Problematiche fisiche che hanno recentemente accomunato numerosi giocatori: da Zlatan Ibrahimovic, vittima di una lesione del muscolo soleo del polpaccio destro, a Gonzalo Higuain, infortunatosi alla coscia destra, da Suat Serdar, che ha rimediato un infortunio al legamento esterno del ginocchio sinistro, a Radja Nainggolan, fermato da una distrazione di primo grado del muscolo soleo del polpaccio destro, fino a Simone Verdi, bloccato da una lesione di primo grado al retto femorale sinistro.

Gli infortuni sono ancora più probabili per quelli che praticano il calcio solo occasionalmente.

Le parti più vulnerabili agli infortuni  sono gli arti inferiori, soggetti a lesioni traumatiche, come un calcio alla gamba o una torsione del ginocchio, e a uno sforzo muscolare eccessivo.

I calciatori sono sensibili a queste problematiche fisiche a causa dei rapidi cambi di direzione, dei movimenti laterali, delle rapide accelerazioni e decelerazioni.

Nel calcio giovanile, poi,  il 30% degli infortuni è causato dalle cattive condizioni del campo di gioco e il 45% dall’utilizzo di calzature sportive non idonee alla propria conformazione.

Ecco dunque il decalogo degli esperti per prevenire e curare i più frequenti infortuni legati alla ripresa dell’attività calcistica validi quindi anche per i calciatori amatoriali:

1) SOTTOPORSI A UN’ATTENTA VALUTAZIONE FISICA

Ascoltare i consigli di un preparatore atletico professionista è fondamentale per valutare eventuali squilibri posturali e prevenire lesioni e infiammazioni.

2) SEGUIRE UN PROTOCOLLO DI RECUPERO CON UNO STAFF MEDICO

Per riossigenare e rivascolarizzare la muscolatura è necessario lavorare con esercizi mirati all’allungamento degli arti inferiori.

3) INDOSSARE CALZATURE SPORTIVE IDONEE

Le distorsioni, le tendiniti e le lussazioni possono essere causate all’uso di calzature inadeguate. Le scarpe con i tacchetti assicurano un miglior controllo, soprattutto su terreni bagnati o con erba alta.

4) STRETCHING PRIMA E DOPO GLI ALLENAMENTI

Svolgere un buon riscaldamento è importante per prevenire il rischio d’infortuni, ma altrettanto lo sono tutte le esercitazioni di stretching e le posture atte a mantenere una certa elasticità dei distretti muscolari.

5) IDRATARSI PRIMA, DURANTE E DOPO LE PARTITE

Mantenersi correttamente idratati è il monito principale per garantire una performance atletica ottimale, riducendo fatica e stress. Anche livelli moderati di disidratazione possono danneggiare i risultati in campo.

6) PREDILIGERE UN TIPO DI ALLENAMENTO ECCENTRICO

Le sedute di allenamento dovrebbero concentrarsi su esercizi finalizzati a migliorare il controllo motorio e la capacità muscolare di adduttori, polpacci e quadricipiti femorali.

7) SOTTOPORSI A MASSAGGI DECONTRATTURANTI

Giocare a calcio sottopone a sforzo continuo l’apparato muscolare: per scongiurare contratture, stiramenti e strappi è utile sottoporsi periodicamente a massaggi che permettono il rilassamento dei muscoli.

8) EVITARE DANNI DA SOVRACCARICO FUNZIONALE

Il giocatore deve imparare ad ascoltare il proprio corpo e dosare i carichi di lavoro durante l’allenamento per evitare stress da sovraccarico.

9) CONTROLLARE LE CONDIZIONI DEL CAMPO DA GIOCO

Non sottovalutare le condizioni del campo, sia all’aperto sia indoor: assicurarsi che non vi siano crepe, presenza di detriti, bagnato e che la superficie sia idonea al corretto svolgimento della partita.

10) IN CASO D’INFORTUNIO UTILIZZARE LA LASERTERAPIA

L’ausilio del laser Theal Therapy si è rivelato estremamente utile nella cura e nel recupero in tempi più rapidi di patologie acuto-croniche legate al mondo del calcio.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Theal Therapy

© 2020 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?