Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

tumori: prevenzione e terapie

Censimento dell'Associazione di Radioterapia e Oncologia

di
Pubblicato il: 30-06-2020

La radioterapia in Italia è al pari di quella di altri Paesi Europei, ma può migliorare


Censimento dell'Associazione di Radioterapia e Oncologia © iStock

Sanihelp.it - Secondo il censimento annuale di AIRO, l'Associazione Italiana di Radioterapia e Oncologia Clinica, in Italia ci sono 183 Centri di radioterapia nel pubblico o nel privato convenzionato, con una disparità però tra Nord, Centro e Sud, con sofferenza di quest’ultimo e delle isole.

La radioterapia, che utilizza radiazioni ionizzanti, in prevalenza raggi X ad alta energia, è fondamentale per molte forme di tumore.

È necessario però rinnovare i macchinari, visto che quasi il 30% ha più di 12 anni, e ampliare il loro numero.

«Siamo in linea con gli altri Paesi europei per quanto riguarda il Nord e il Centro, oltre il 60% dei macchinari è in numero sufficiente, per quanto riguarda il Sud si riscontra, invece, una criticità qualitativa e quantitativa delle macchine  e delle Unità di radioterapia – dichiara Vittorio Donato, Capo Dipartimento Oncologia e Medicine Specialistiche, Direttore Divisione Radioterapia, AO San Camillo Forlanini di Roma e Presidente AIRO – esiste un’esigenza stringente di rinnovare il parco macchine in tempi brevi per due motivi: un adeguato supporto tecnologico migliora i vantaggi per i pazienti e riduce i tempi di trattamento. Occorre sensibilizzare i decisori politici e i Direttori generali delle aziende sanitarie a investire per una terapia altamente tecnologica e curativa oltre che assai poco costosa».
Secondo Renzo Corvò, presidente eletto dell'Airo, «la radioterapia può essere impiegata in qualsiasi fascia d'età e trova la sua massima indicazione nel tumore prostatico localizzato o in alternativa alla chirurgia dopo i 65-70 anni d'età, dal paziente pediatrico fino ai centenari, nel tumore polmonare in fase iniziale a scopo curativo; nei tumori testa-collo, nel tumore anale». 

L'AIRO ha valutato un numero indicativo di 450 pazienti da trattare per macchina in un anno. 



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Pharmastar

© 2020 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?