Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Sette milioni di italiani con incontinenza, al via campagna

di
Pubblicato il: 30-06-2020


Sette milioni di italiani con incontinenza, al via campagna © iStock

Sanihelp.it - Secondo dai Fais onlus - Federazione delle Associazioni Incontinenti e Stomizzati, oggi l’incontinenza in Italia interessa 7 milioni di persone. Al via, una campagna nazionale di sensibilizzazione chiamata #Fattisotto attraverso video tutorial con l’impiego di una mascotte, impegnata nel fronteggiare la minaccia incontinenza. Costituisce un aiuto alle persone in difficoltà nell’affrontarla con l’obiettivo di riconoscerla e di ritrovare la serenità.

La metafora del motto con la doppia accezione è la presa di coscienza della patologia e la consapevolezza delle possibilità di gestirla e migliorare la propria qualità di vita. Con l’occasione del lancio della campagna, il presidente FAIS Pier Raffaele Spena sottolinea l’importanza della libera scelta degli ausili da utilizzare quotidianamente, condizione essenziale per garantire una vita normale. Questa condizione non si verifica in tutte le regioni italiane.
 
In Italia si stima ci siano quasi 6 milioni di persone interessate dall’incontinenza urinaria e più di un milione da quella fecale. Chi soffre di incontinenza tende a nascondere il problema e spesso si cura poco e male. L’incontinenza ha un forte impatto sulla qualità della vita di chi ne soffre, con implicazioni psicologiche e fisiche, superiori anche a quelle di altre patologie. Senza contare le problematiche sociali dove il ruolo del caregiver è spesso fondamentale. 

Si tratta di una patologia multifattoriale che richiede un approccio multi-specialistico con il coinvolgimento di più figure professionali, dall’urologo, che gioca un ruolo centrale e di primaria importanza, al ginecologo, al fisiatra, all’infermiere e al fisioterapista che devono collaborare per la corretta definizione diagnostica e terapeutica. La terapia può prevedere diversi trattamenti: farmacologici, riabilitativi o chirurgici.

Nonostante siano disponibili linee guida internazionali per la diagnosi e la cura, attualmente il problema risulta scarsamente affrontato e trattato. Infatti, a causa della mancata definizione di Percorsi Diagnostici Terapeutici Assistenziali, della diffusa asimmetria informativa e della condizione di fragilità, fisica e psicologica in cui versa la popolazione di riferimento, si registra una risposta poco efficace tramite il sistema sanitario.

Dal punto di vista dell’informazione e della comunicazione in Italia è stato fatto troppo poco: a oggi, non esiste una campagna di sensibilizzazione a livello nazionale e l’informazione spesso non supera gli studi medici o gli ospedali. 



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Fais onlus - Federazione delle Associazioni Incontinenti e Stomizzati

© 2020 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?