Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Salute e animali

Gastropessi preventiva nel cane: si o no?

di
Pubblicato il: 21-07-2020

Per gastropessi si intende la fissazione dello stomaco alla parete addominale, per prevenire la torsione gastrica


Gastropessi preventiva nel cane: si o no? © iStock

Sanihelp.it - La torsione di stomaco è una patologia molto grave che si manifesta all’improvviso.

Lo stomaco prima si dilata e poi ruota intorno al proprio asse. Il cane tenta di vomitare, ma questo aumenta la distensione dello stomaco, che va a comprimere il diaframma rendendo difficoltosa la respirazione.

Il cane inizia così ad ansimare.

Se non si interviene tempestivamente, la situazione peggiora, con coinvolgimento dell’apparato circolatorio e della milza e con la liberazione di sostanze tossiche.

Al primo sospetto è bene perciò rivolgersi al più presto al veterinario o a una clinica, in quanto la morte può sopraggiungere anche dopo poche ore dall’insorgenza della condizione.

La terapia è chirurgica e l’intervento deve essere tempestivo.

Il proprietario può mettere in atto alcune misure preventive, come dividere il pasto dell’animale in più volte al giorno, non fargli fare troppo movimento dopo mangiato, sollevare un po’ la ciotola del cibo da terra.

Tuttavia, l’unico mezzo preventivo realmente efficace è la gastropessi.

La gastropessi consiste nel legare lo stomaco alla parete addominale per rendere impossibile che possa ruotare su se stesso e torcersi.

La gastropessi viene sempre effettuata nei cani che vengono operati di torsione gastrica in emergenza, per evitare recidive. Da qui è nata l’idea che la pratica potesse essere anche di tipo preventivo. 

Ma tutti i cani dovrebbero essere sottoposti a prevenzione?

La risposta è no, solo quelli di peso superiore a 25-30 kg, di razza o no.

A proposito di razza, quelle maggiormente predisposte sono Alano, Pastore tedesco, Terranova, Dobermann, Mastino napoletano, San Bernardo, ma ve ne sono altre ancora.

Oltre all’appartenenza a razze predisposte, bisogna considerare altri fattori di rischio, come il carattere del cane, che può essere particolarmente vorace o con la tendenza a ingerire corpi estranei, o se un genitore ha avuto la torsione gastrica.

Quindi la gastropessi non è per tutti: deve essere presa seriamente in considerazione da chi ha un cane di taglia grande/gigante, di razza predisposta o con fattori di rischio.

Se si tratta di una femmina da sterilizzare, si può approfittare dell’intervento per farla.

Dopo l’intervento il cane dovrà nutrirsi con piccoli e frequenti pasti giornalieri e non fare attività fisica a stomaco pieno, per favorire la fissazione dello stomaco alla parete addominale.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Guida terapeutica-animali da compagnia Point Veterinaire Italie

© 2020 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?