Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Saldi: 5 consigli per evitare lo shopping compulsivo

di
Pubblicato il: 03-08-2020


Saldi: 5 consigli per evitare lo shopping compulsivo © iStock

Sanihelp.it - Gli attesissimi saldi dell’estate 2020 sono iniziati: quest’anno, causa emergenza Covid – 19, hanno ritardato di quasi un mese. L’attesa prolungata e il lungo lockdown però potrebbe spingere i consumatori al famoso revenge spending, ottimo per i commercianti e per far girare l’economia, ma pericoloso per chi già ha le mani bucate! Kruk, esperto del debito attivo nel promuovere una maggiore educazione finanziaria, suggerisce 5 semplici consigli per soddisfare la voglia di comprare senza rischiare di indebitarsi.

Stabilire una finestra temporale in cui risparmiare per approfittare dei saldi: gli sconti dureranno per 60 giorni circa fino a fine settembre, quindi si può ragionare su un arco temporale più ampio senza farsi prendere dall’ansia da svendita: la fretta è cattiva consigliera e può spingere allo shopping compulsivo

Fissare l’obiettivo: l’oggetto del desiderio, che sia una borsa firmata, un accessorio high-tech indispensabile o un acquisto intelligente per tutta la famiglia, deve essere individuato assieme alla stima del suo costo effettivo. Una ricerca effettuata da Kruk nel 2018, fatta su un campione di italiani con un debito dichiarato, evidenzia come questi siano stati in grado di risparmiare l’1% delle loro entrate che corrisponde in media a 228 euro al mese.

Il consiglio è per coloro che hanno un debito: premiarsi con un oggetto economico sotto ai 20/30 euro, mentre per coloro che non hanno un debito in corso di mirare a una cifra intorno ai 200/250 euro come tetto di spesa per questi saldi estivi 2020. In base alla bravura nel risparmiare fino al 30/35% delle spese mensili naturalmente si potrà aumentare il tetto di spesa.

Documentare entrate e uscite fisse su un quaderno: il metodo della nonna, che i giapponesi chiamano Kakebo, è da sempre uno strumento valido con cui si riesce a risparmiare tra il 30 e il 35% delle uscite del mese.

Essere onesti con se stessi: stimare il risparmio effettivo che si può raggiungere nell’arco temporale stabilito.

Tagliare le spese superflue: sarebbe bello ottenere tutto ciò che si desidera senza fare rinunce ma ciò non è quasi mai possibile, il Kakebo o quaderno dei conti vi guiderà sulla scelta giusta verso ciò di cui potete fare a meno (fare la benzina in una stazione più economica o rinunciare a un vizio non necessario che comporta delle spese in più).



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Kruk

© 2020 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?