Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Studi e ricerche

Lo yoga come rimedio contro la Fibrillazione atriale

di
Pubblicato il: 15-09-2020

Una ricerca ha dimostrato come praticare la disciplina indiana consenta di controllare in modo ottimale questa condizione cardiaca


Lo yoga come rimedio contro la Fibrillazione atriale © iStock

Sanihelp.it - Un nuovo studio ha correlato la pratica dello yoga con i benefici per la salute del cuore.

In particolare, questo studio si è concentrato su una condizione che viene chiamata Fibrillazione atriale, uno dei disturbi più diffusi per quanto riguarda il ritmo del battito cardiaco, e che si caratterizza per un battito cardiaco accelerato e spesso irregolare, che può portare anche a dolore.

Lo studio è stato condotto dalla European Society of Cardiology, ed ha preso in considerazione 538 persone con la condizione descritta.

La valutazione è stata svolta in due distinti periodi di tempo: il primo, di 12 settimane, durante il quale il gruppo non ha praticato yoga, e il secondo, di 16 settimane, durante il quale i partecipanti hanno potuto svolgere delle pratiche di yoga da 30 minuti a giorni alterni.

Le lezioni comprendevano sia le posizioni dello yoga sia esercizi di respirazione, e i partecipanti sono comunque stati incoraggiati a svolgere la loro pratica anche casa.

I primi risultati si sono visti subito: se, infatti, nelle prime 12 settimane i partecipanti allo studio hanno sperimentato fino a 15 episodi di fibrillazione, nelle 16 settimane successive questi si sono ridotti in media ad 8 in totale.

I ricercatori, inoltre, hanno notato come la pressione sanguigna dei partecipanti si sia notevolmente ridotta, andando a ridurre, quindi, anche i rischi relativi e correlati all’ipertensione arteriosa.

Infine, lo yoga ha aiutato i pazienti anche a ridurre i sintomi collaterali legati alla fibrillazione atriale, come le palpitazioni, il dolore toracico, il senso di confusione mentale e le difficoltà respiratorie.

Ciò porta, ancora una volta, a ritenere lo yoga, soprattutto quello meno faticoso, una pratica ottima anche in condizioni di difficoltà e anche con quelli che potrebbero sembrare sintomi in grado di non consentire alla persona di praticare affatto.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Philly Voice

© 2020 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?