Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Gli integratori aiutano a superare il cambio di stagione.

Se l'umore è ko prova con l'iperico

di
Pubblicato il: 16-09-2020


Se l'umore è ko prova con l'iperico © istock

Sanihelp.it - L’estate che se ne va e l’autunno che arriva. Come ogni anno il momento non è dei più felici visto che il cambio di stagione, soprattutto quando dal caldo e della luce si passa al freddo e al buio, comporta una serie di disturbi sia fisici che mentali. La stanchezza incombe, si ha poca voglia di fare, ma soprattutto l’umore si fa ballerino, con alti e bassi che contribuiscono a una generale condizione di apatia e malessere.

Si può decidere che tutto passi così, in modo naturale. Ma si può pensare anche di trovare qualche aiuto. Il primo arriva da un’alimentazione equilibrata e ben studiata, ricca di cibi che contribuiscono a dare benessere. Sono soprattutto i cereali integrali, ma anche la frutta secca e i semi oleosi, la frutta e le verdure fresche di stagione, le banane e le patate, le castagne, il miele e il cioccolato fondente.

Sempre prezioso poi l’aiuto delle erbe. L’Osservatorio Integratori Italia suggerisce l’iperico, noto anche come erba di San Giovanni perché veniva tradizionalmente usato in modo rituale la notte del 24 di giugno dedicata a questo santo. Si tratta di un’erba diffusa in tutta Europa di cui si utilizzano i fiori e le sommità per integratori che possono essere un valido sostegno in autunno per affrontare con sprint il cambio di stagione.

La tradizione vede da sempre l’iperico come un supporto prezioso per migliorare il tono dell’umore e sostenere la mente nei cali di energia e di vitalità, oltre ad impiegarlo contro le infiammazioni della pelle e i disturbi gastrointestinali. La sua azione è dovuta alla presenza di ipericina e iperforina, due molecole attive presenti nei fiori che insieme contribuiscono a sostenere l’umore e offrire pieno benessere.

Come qualsiasi altro integratore, anche un prodotto a base di iperico funziona se si rispettano sane regole di vita e di alimentazione. In ogni caso meglio chiedere sempre il parere del medico o del farmacista prima di prenderlo perché l’iperico, oltre a non essere indicato nei bambini e negli adolescenti, va assunto con attenzione in contemporanea con altri farmaci, come gli antidepressivi, la pillola anticoncezionale e alcuni anticoagulanti, di cui può modificare la biodisponibilità rendendoli meno efficaci.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Integratoti Italia

© 2020 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?