Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Iniziative

Noemi contro i pregiudizi sui disturbi mentali

di
Pubblicato il: 15-09-2020

La cantante è testimonial della campagna di sensibilizzazione Insieme per la salute mentale, attiva online fino a fine ottobre.


Noemi contro i pregiudizi sui disturbi mentali © rete

Sanihelp.itLa salute mentale è un diritto e deve essere garantita a tutti, ovunque. A maggior ragione in questo momento, quando a causa della pandemia da COVID-19 il disagio psichico sta aumentando e si stima che nei prossimi mesi più di una persona su due potrebbe soffrire di disturbi mentali. Servono dunque maggiori investimenti, servizi di salute mentale accessibili ma serve anche, e soprattutto, abbattere il muro dello stigma e dei pregiudizi, che tuttora circonda le persone che soffrono di disturbi mentali.

Ed è proprio questo l’obiettivo della campagna nazionale Insieme per la salute mentale, voluta e organizzata da Lundbeck Italia in vista della Giornata Mondiale della Salute Mentale, il prossimo 10 ottobre, per sensibilizzare sul tema e creare un’onda verde per ridare simbolicamente centralità alle persone affette da questi disturbi. Il verde è infatti il colore della salute mentale e sarà il protagonista della campagna che, per tutto il mese di settembre fino a fine ottobre, coinvolgerà il pubblico in challenge su Facebook, Instagram, LinkedIn, Twitter e Tik Tok: dalla danza su un brano musicale creato ad hoc per l’iniziativa e una coreografia studiata appositamente da un corpo di ballo, Accademia Kataklò, alla condivisione di foto indossando qualcosa di verde con l’hashtag #insiemeperlasalutementale. Madrina d’eccezione è la cantautrice Noemi, che lancia l’iniziativa nazionale con un video pubblicato sulla pagina web della campagna e sui social di Lundbeck Italia.

 «La salute mentale in Italia ha bisogno di iniziative come questa, di sensibilizzazione per l’opinione pubblica. Ogni occasione è infatti fondamentale per tenere alta l’attenzione dei cittadini. Solo così si può tenere alta anche quella delle Istituzioni che da anni sottovalutano questi problemi sanitari, sia dal punto di vista organizzativo che finanziario» dichiara Massimo di Giannantonio, Presidente SIP (Società Italiana di Psichiatria). «Nel 2030, cioè tra meno di 10 anni, le malattie della mente supereranno al primo posto nel mondo le malattie cardiovascolari. E questo è un dato pre-COVID-19. Considerando l’enorme aumento di casi avuto in questo periodo tra pre e post lockdown, non è escluso che questo sorpasso possa avvenire addirittura prima. Se non è già avvenuto» continua l’esperto. «Come SIP abbiamo calcolato che i servizi di salute mentale avranno il 30% dei pazienti in più: 300 mila che si sommeranno ai 900 mila già in carico. A tutto questo si aggiunge la sempre bassissima propensione all’investimento pubblico nel campo della salute mentale, con l’Italia che con il suo 3,2% resta fanalino di coda in Europa che ha medie superiori al 5%. Quindi con meno medici, meno personale, meno operatori dedicati a questo settore sempre più importante della salute pubblica che oggi rischia il default. Il10 ottobre 2020, rispetto ad altri del passato, sarà dunque il più importante del millennio, un vero spartiacque tra passato e futuro»

Tutti sono invitati a partecipare attraverso il sito della campagna www.insiemeperlasalutementale.it, per abbattere un muro virtuale, simbolo dei tanti pregiudizi che colpiscono le persone che vivono con disturbi mentali: ogni giorno sarà possibile vedere come il muro dei pregiudizi si stia indebolendo e, partecipando a una delle diverse challenge, sarà possibile dare un contributo concreto per farlo crollare in tempo per il 10 ottobre. Chi si unirà alle challenge potrà comparire anche nel video finale riassuntivo della campagna che sarà realizzato con il contributo di tutti e sarà diffuso proprio nella data fatidica della Giornata Mondiale della Salute Mentale.

Il 10 ottobre è anche il termine per partecipare alla seconda edizione del concorso People in Mind, anch’esso promosso da Lundbeck Italia, che invita chiunque a mostrare vicinanza e comprensione alle persone con disturbi mentali attraverso disegni, dipinti, fumetti e fotografie digitali e che vuole valorizzare l’impegno del terzo settore in tema di salute mentale, con un contest ad esso dedicato. Tutte le istruzioni sono sul sito web dedicato alla manifestazione www.concorsopeopleinmind.it.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
comunicato stampa

© 2020 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?