Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Sanihelp.it > Dieta > Articolo

Monitorare i bambini a dieta vegetariana

di
Pubblicato il: 22-09-2020

A sostenerlo Marcello Bergamini, pediatra della Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale (SIPPS), nel presentare l'aggiornamento delle raccomandazioni riguardanti le diete vegetariane e vegane.


Monitorare i bambini a dieta vegetariana © iStock

Sanihelp.it - Durante la seconda giornata dell’evento Napule è…pediatria preventiva e sociale, in live streaming sulla piattaforma digitale - Health Polis, si è discusso dell’importanza di monitorare i bambini a dieta vegetariana, e controllare gli esami del sangue che possono rilevare delle carenze.

Marcello Bergamini, pediatra della Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale (SIPPS) ha sottolineato: «Abbiamo verificato che non ci sono evidenze sufficienti per poter confrontare, in maniera corretta, la dieta vegetariana con le altre diete. In questi tre anni, infatti, non sono comparsi in letteratura lavori sufficientemente validi per poter modificare le raccomandazioni che in sostanza sono tutte uniformi e rimangono invariate. Non ce ne sono né di positive né di negative per le diete vegetariane, mentre ce n’è una per le diete vegane».


Il dottor Bergamini ha ricordato come al momento: «Non ci siano dimostrazioni che ci diano il ‘via libera’ nell’utilizzo» delle diete veg »da parte di tutta la popolazione generale. E al momento ci sono circa il 9% delle famiglie che le utilizzano, di cui un quarto sono vegane e in tendenziale aumento. Bisogna cercare di chiarire quali sono le evidenze che giustificano l’utilizzo eventuale di queste diete per i bambini».

Lo specialista fa anche rimarcare come: «Non si può essere certi di quello che le famiglie faranno, se si occuperanno delle supplementazioni in modo corretto. Non sappiamo neanche- avverte- se porteranno con continuità i propri bambini dai pediatri per controllare il corretto sviluppo psicomotorio e fisico».


La realtà, a detta del pediatra, è che se si: «Volessero confrontare le diete vegetariane con altri tipi di diete, dovrebbero confrontarsi con il Gold standard di oggi. Non solo secondo il ministero della Salute e le società scientifiche ma anche per l’Oms».

Bergamini si riferisce «Alla dieta Mediterranea, che- puntualizza- è considerata la dieta sana perché include invece di escludere, è onnicomprensiva di tutti i cibi ed è una dieta che può consentire, senza necessità di supplementazioni, uno sviluppo psicomotorio e fisico dei più piccoli».



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
SIPPS

© 2020 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?