Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Salute

Rimedi naturali per i sintomi delle malattie respiratorie

di
Pubblicato il: 09-10-2020


Rimedi naturali per i sintomi delle malattie respiratorie © iStock

Ormai è risaputo: i farmaci non sono in grado di far guarire l’influenza, possono solo farci stare meglio. 

Ma chi non vuole, o non può, assumerne? Sappiamo che gli antinfiammatori sono gastrolesivi e alcuni anche epatotossici, che gli antistaminici possono mettere sonnolenza e che gli spray nasali a base di decongestionanti possono portare più danno che beneficio, se non usati con moderazione. Ma le terapie naturali sono, in quanto tali, adatte a tutti?  La maggior parte dei rimedi fitoterapici non fa male, ma anche in questo caso occorre chiedere consiglio al farmacista o al medico esperto di medicina naturale, poiché molte erbe interagiscono con farmaci o altre erbe, altre ancora, se assunte in dosaggi non appropriati, possono diventare tossiche. 

Le donne in gravidanza o durante l’allattamento non devono assumere rimedi erboristici senza aver consultato il medico

Nel 1300 i medici della Scuola salernitana si chiedevano: «Come può morire colui che ha nel proprio giardino la salvia?». Forse era pretendere anche un po’ troppo, ma è innegabile che questa pianta è ricca di virtù: è febbrifuga e l’infuso, che può essere bevuto o utilizzato per fare gargarismi, è un ottimo rimedio contro il mal di gola. 

Le sommità fiorite della Grindelia robusta, originaria della California del Nord del Messico, contengono flavonoidi e oli essenziali che conferiscono alla pianta proprietà espettoranti e balsamiche. Si utilizza contro la tosse, la bronchite e l’asma.

La malva, conosciutissima, possiede proprietà espettoranti e antinfiammatorie, mentre diversi studi clinici confermano l’attività immunostimolante dell’echinacea, di cui si utilizza la radice, che può quindi essere assunta a scopo preventivo qualche tempo prima dell’arrivo delle malattie invernali.

In questa breve carrellata non possiamo dimenticare la propoli, sostanza cero-resinosa prodotta dalle api a partire dalle resine aromatiche che ricoprono le gemme e il tronco degli alberi. Conosciuta fin dal tempo degli Egizi, è ancora oggi considerata un antibiotico naturale e come tale utilizzata per disinfettare il cavo orale sotto forma di spray, tavolette, gocce da utilizzare anche come gargarismo.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Botanica farmaceutica Elena Maugini Edizioni Clusf

© 2020 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?