Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Sanihelp.it > Dieta > News

Sono una fonte di energia preziosa sin dal mattino.

Uova, un alimento da riscoprire e valorizzare

di
Pubblicato il: 12-10-2020


Uova, un alimento da riscoprire e valorizzare © istock

Sanihelp.it - Un modo sano per iniziare la giornata? «Portare a tavola per colazione le uova» commenta la dottoressa Martina Donegani, biologa nutrizionista. Nonostante infatti per tradizione la colazione italiana sia dolce, optare per le uova è una scelta vincente.

 Diversi studi hanno dimostrato infatti che un consumo di uova a colazione, soprattutto se associato a una fonte di fibre come, per esempio, una fetta di pane integrale, aiuta a tenere a bada i morsi della fame più a lungo durante la mattinata. E questo è un bene per la linea e per la salute perché si evitano snack ricchi di grassi e calorici.

«Le proteine, di cui le uova sono una fonte preziosa, hanno infatti un elevato potere saziante, potenziato ulteriormente dall’effetto della fibra» continua l’esperta. «Assumere proteine a colazione, riducendo l’apporto di zuccheri semplici, permette un miglior controllo del carico glicemico e quindi del livello di zuccheri nel sangue, che non subendo brusche variazioni evita la comparsa di attacchi di fame precoci.

Qualche idea per una colazione ricca di gusto e sana? Un’omelette di albumi e verdura, uova e pomodorini sopra una fetta di pane integrale o il famoso avocado toast.

«Nutrienti ed economiche, le uova sono un’eccellente fonte di proteine della migliore qualità biologica;  apportano sali minerali preziosi come il ferro e lo zinco, fattori vitaminici come la vitamina A e le vitamine del gruppo B e contengono una quota importante di lipidi, localizzati nel tuorlo, che non devono destare preoccupazione perché in larga parte di tipo insaturo» spiega la nutrizionista.

«Un consumo di 2-4 uova a settimana è ideale per fare il pieno di questi nutrienti, ma se ne possono mangiare anche di più, a patto di mantenere una dieta varia: non bisogna infatti poi cadere nella trappola delle fake news: le evidenze scientifiche dicono che le uova non fanno alzare il colesterolo, sono sicure e non fanno nemmeno male al fegato».

Studi recenti hanno provato infatti che le uova contengono diverse sostanze, ad esempio gli aminoacidi solforati, utili nella cura di alcuni disturbi, anche gravi, che affliggono proprio il fegato. In particolare, gli aminoacidi epatoprotettori come metionina e colina sono utili anche per chi soffre di epatite cronica, mentre l’inositolo aiuta chi ha problemi di steatosi epatica, malattia detta anche «fegato grasso».



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Eurovo

© 2020 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?