Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Sanihelp.it > Dieta > News

Buone e genuine, sono il regalo prezioso dei boschi italiani

Bentornate castagne!

di
Pubblicato il: 21-10-2020


Bentornate castagne! © istock

Sanihelp.it - Temevano di averle perdute per sempre. Perché i castagni italiani, colpiti da un parassita, da qualche anno non regalavano più i loro preziosi frutti.

Eccole invece le prime castagne italiane che arrivano sul mercato in anticipo rispetto al solito grazie a un settembre particolarmente caldo che ne ha favorito la maturazione. La Coldiretti stima che il raccolto sarà superiore ai 35 milioni di chilogrammi, il premio per un lungo lavoro di guerra biologica con l’inserimento di un insetto antagonista naturale del parassita distruttore.

Niente a che vedere con le produzioni antiche di quello che Giovanni Pascoli chiamava «l’italico albero del pane», simbolo dell’autunno su tanti testi scolastici grazie a una produzione che nei primi anni del ‘900 arrivava a più di 800 milioni di chilogrammi.

Ma le prime castagne raccolte in Italia, in Toscana e in Campania, in Lazio e in Piemonte, sono di un’ottima qualità, sane e dal sapore pieno. Si trovano già sui mercati anche se i prezzi al momento risultano piuttosto alti ma si possono anche raccogliere in una gita fuori porta con i bambini.

Portarle in tavola spesso è un’ottima idea viste le loro straordinarie proprietà nutritive. Un etto di castagne arriva infatti a coprire il 9% del fabbisogno giornaliero di ferro, il 10% del potassio, il 14% del magnesio. A questi preziosi nutrienti si associano sali minerali come fosforo e potassio, vitamine B12 e PP fondamentali per la salute dei tessuti, fibre che mantengono regolato l’intestino e acido folico.

Attenzione solo alle calorie che non solo pochissime e che suggeriscono di consumare le castagne con moderazione se non si vuole ingrassare. Via libera invece per bambini, anziani, sportivi e convalescenti che hanno particolare bisogno di energia.

Come gustarle è solo una questione personale. Sono ottime lessate o al forno, arrostite nella classica padella forata oppure cotte nel microonde: basta tagliarle come al solito, lasciarle a bagno per una decina di minuti in modo che la buccia di ammorbidisca e cuocerle nel microonde verificando di tanto in tanto il grado di cottura.

Senza dimenticare che le castagne sono ingrediente gustoso per molte preparazioni, dai primi piatti ai secondi di carne, in particolare quelli che vedono come ingredienti il maiale e la selvaggina, fino, ovviamente, ai dolci. Si possono usare intere oppure ridotte in purea senza dimenticare la farina che si può impiegare anche per la preparazione di tagliatelle e altri tipi di pasta fresca.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Coldiretti

© 2020 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?