Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Salute e animali

Cappottino contro il freddo al cane: si o no?

di
Pubblicato il: 20-10-2020

Ci sono diverse scuole di pensiero, chi dice che il cane ha già il pelo a proteggerlo e chi sostiene che quando fa tanto freddo è necessario


Cappottino contro il freddo al cane: si o no? © iStock

Sanihelp.it - Forse la risposta giusta a questa domanda è: dipende…

Dipende soprattutto dalla razza, in quanto ci sono alcuni cani come il San Bernardo, il Chow Chow, i cani da slitta che sopportano benissimo il freddo, mentre altri, a pelo corto o raso, preferiscono un clima più caldo e in inverno potrebbe servire loro un cappottino.

Da considerare anche l’età del cane, anziano o cucciolo, e l’eventuale presenza di patologie, che richiedono protezione dal freddo, a differenza della presenza di uno strato adiposo.

Se dipendesse solo da loro, i cani non esiterebbero a uscire con qualsiasi temperatura, pur di fare una bella passeggiata o una corsa, spalleggiati da chi sostiene che i lupi e altri animali che vivono all’aperto non hanno certo bisogno di indumenti che li riscaldino.

Bisogna tuttavia considerare il fatto che le razze canine di oggi hanno ben poco di naturale, in quanto sono frutto di selezione e di manipolazioni genetiche per escludere caratteristiche sgradite e per evidenziarne altre ritenute più interessanti.

Anche lo stile di vita dell’animale ha il suo ruolo, in quanto per esempio il cane che trascorre la maggior parte del suo tempo in casa, magari vicino al calorifero, quando uscirà avrà soltanto la protezione del suo mantello a fronte di uno sbalzo termico di 20°C o più. In questi casi si potrebbe affermare che il cappottino è necessario. 

I cagnolini di piccola taglia hanno una dispersione calorica più elevata rispetto a quelli di grossa taglia, quindi soffrono maggiormente il freddo.

Che cappottino scegliere? Deve essere comodo, morbido e traspirante. Meglio lasciar perdere quelli super accessoriati con gancetti, fiocchetti e bottoni, in quanto sono più difficili da lavare e c’è il rischio che il cane, credendo di giocare, li ingoi.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Amicaveterinaria.it

© 2020 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?