Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

La classifica dei ritocchini più richiesti.

Medicina estetica, filler sempre al primo posto

di
Pubblicato il: 26-10-2020


Medicina estetica, filler sempre al primo posto © istock

Sanihelp.it - Un modello di bellezza sempre più naturale, fresco e armonico che si può ottenere con trattamenti estetici soft che rubano poco tempo e permettono di tornare subito alle consuete attività.

I dati dell’Osservatorio Nazionale di Medicina Estetica della Società Scientifica Agorà confermano il trend dando al primo posto della classifica dei trattamenti più gettonati i filler: il 42% li sceglie per dare importanza alle labbra, il 29% per regalare volume agli zigomi, il 28% per riempire le rughe che dal naso corrono ai lati della bocca. A richiederli sono per lo più donne tra i 20 e i 40 mentre per gli uomini la fascia è più ampia e va dai 30 ai 60 anni.

Dopo i filler i più amati dagli italiani sono i trattamenti con il botulino: a chiederli sono soprattutto gli uomini, 60%, tra i 40 e i 60 anni. Non smette di piacere la rivitalizzazione del viso, del collo e del décolleté che negli ultimi tempi ha conquistato anche un pubblico maschile sempre più ampio. In crescita i trattamenti per cancellare le macchie scure, inestetismi provocati da un’overdose di raggi solari ma accentuati dallo smog.

Sono soprattutto le donne, con l’86% di richieste, a ricorrere a trattamenti che permettono di rimodellare la silhouette come l’intradermoterapia e la carbossiterapia.

Sempre dai dati dell’Osservatorio emerge il fatto che quello tra il medico e la persona che si affida alla medicina estetica per migliorare il suo aspetto è un legame sempre più forte: oltre il 50% di chi si è rivolto a un professionista continua a farlo aumentando il numero di sedute che passano da 5 a 8.

Il professionista, dal canto suo, si rivela sempre più un medico a 360°: oltre il 50% dei medici estetici intervistati nel corso della ricerca indirizza i pazienti, con specifiche storie cliniche, ad effettuare visite preventive e specialistiche con esperti di altre discipline.

Massima attenzione però al professionista a cui ci si rivolge. «Con l’aumento della domanda di trattamenti di medicina c’è stato un consequenziale aumento di sedicenti medici che si professano tali in virtù però di una formazione incompleta» spiega il professor Alberto Massirone, presidente di Agorà.

«Resta pertanto valido il monito di rivolgersi solamente a professionisti formati, in un percorso specifico e strutturato in Medicina Estetica, e facenti parte di una Società Scientifica riconosciuta dal Ministero della Salute» continua Massirone.

«Con anche lo scenario Covid19, oltre alla professionalità del medico, la trasparenza, la sicurezza degli strumenti e dei prodotti utilizzati, va aggiunto anche il pieno rispetto delle direttive governative in tema di sicurezza anti-Covid19 quali l’impiego di dispositivi di protezione individuale, la rilevazione della temperatura, l’igienizzazione degli ambienti e dei materiali e il distanziamento» conclude l’esperto.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Agorà

© 2020 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?