Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

I consigli della coach per vincere il malumore.

Tre semplici gesti aiutano a ritrovare serenità

di
Pubblicato il: 29-10-2020


Tre semplici gesti aiutano a ritrovare serenità © istock

Sanihelp.itEssere tristi e giù dal punto di vista emotivo può capitare anche in momenti positivi e a maggior ragione in queste settimane così particolari.

«Se ci si sveglia la mattina di cattivo umore, la situazione può peggiorare via via che nel corso della giornata arrivano nuove notizie sulla pandemia, che si allargano a macchia d'olio toccando ognuno di noi nel personale, nella quotidianità» spiega Lucia Giovannini, mental coach, creatrice del metodo Tutta un’altra vita.

Ci sono domande che non hanno risposta perché riguardano un futuro che deve ancora accadere ma che creano una condizione di costante preoccupazione vero e proprio apripista per il malumore.

«Ciò che si può fare è remare contro e farlo in modo leggero, con tre azioni che permettono di ritrovare istantaneamente non solo il buonumore, ma anche la serenità d'animo che in questi giorni serve per mantenere un atteggiamento calmo, ottimista e propositivo nei confronti del futuro» spiega l’esperta.

La prima piccola strategia? Pronunciare il mantra Ma Om. La meditazione non deve impegnare per ore. Possono bastare cinque minuti: basta mettersi in una posizione comodamente chiudere gli occhi, concentrarsi sul respiro e iniziare a ripetere mentalmente il mantra Ma Om, amore nell'universo. 

Aiutare un’altra persona è il secondo gesto che indirizza verso il benessere. Più si dona e più l'amore che si riversa sulle altre persone torna a noi sotto forma di felicità e abbondanza.

 «Quando si è di malumore, inutile chiudersi a riccio e pensare che tutto andrà storto: meglio chiamare una persona a cui si vuole bene, chiederle come sta, offrirle aiuto» continua l’esperta.

 Così si smette di concentrarsi su se stessi e sulle cose che si dovrebbero fare o avere per essere felici e si riversa supporto e compassione sugli altri, attivando un'immediata sensazione di benessere e felicità.

Quando si è di malumore, molte delle ragioni che lo determinano  sono proprio dentro di noi: sono risentimenti passati, giudizi, paure che si generano nella mente e che possono travolgerci se non si decide di remare contro scegliendo consapevolmente come ci si vuole sentire. Per attivare questo meccanismo si possono pensare semplici affermazioni come «scelgo di sentirmi meglio, di lasciare andare le preoccupazioni e concentrarmi sul presente, di essere felice e comincio subito con un sorriso».

La frase da ricordare quando si aprono gli occhi dopo il sonno? È quella del monaco Thích Nhat Hanh: «Svegliandomi questa mattina, sorrido. Ventiquattro ore nuove di zecca sono davanti a me».



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Tutta un'altra vita

© 2020 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?