Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Per capelli morbidi e vaporosi

Effetto crespo, puoi tenerlo a freno così

di
Pubblicato il: 02-11-2020


Effetto crespo, puoi tenerlo a freno così © istock

Sanihelp.it - Qualche goccia di pioggia, l’umidità che non abbandona, lo smog ad alti livelli. Facile che i capelli si increspino. Succede innanzitutto alle chiome mosse e ricce ma anche a quelle lisce che rischiano di perdere il loro aplomb perfetto. Questi i consigli di Adam Reed, global brand ambassador di ghd, per tenere a freno il fastidioso effetto crespo.

Innanzitutto bisogna capire perché i capelli si increspano. Il motivo è dovuto alle cuticole aperte che permettono l'ingresso dell'umidità nei capelli. E le cuticole sollevate tolgono compatta morbidezza alla chioma, arruffano e increspano.

Attenzione innanzitutto al momento del lavaggio. Il controllo dell'effetto crespo inizia con la giusta temperatura dell'acqua che non dovrebbe mai essere calda ma preferibilmente fredda, soprattutto per l’ultimo risciacquo.

Dopo aver utilizzato shampoo e balsamo, meglio se scelti in una versione anti-crespo con un forte effetto idratante e un'azione districante, serve un risciacquo con un getto d’acqua fredda che aiuta a sigillare le cuticole dei capelli e li prepara al meglio per lo styling.

La regola d'oro per combattere l'effetto crespo durante l'asciugatura dei capelli: prendersi il giusto tempo per procedere con i passaggi corretti. Attenzione innanzitutto a non strofinare troppo vigorosamente i capelli con l’asciugamano perché si arruffano: andrebbero solo tamponati con una salvietta morbida, meglio se di microfibra.

Per l’asciugatura meglio utilizzare un phon che riesca a concentrare il getto, da passare sulla chioma facendo correre velocemente l'aria lungo il fusto, dalla radice alle punte.

La spazzola giusta da usare? Dovrebbe avere le setole in nylon che aiutano a distribuire gli oli naturalmente presenti sulla fibra lunga tutte le lunghezze dando protezione e morbidezza.  

Con la spazzola si può anche massaggiare il cuoio capelluto per stimolare i follicoli; poi si pettinano i capelli con un movimento fluido, sempre dalla radice alle punte.

Prima di uscire è prezioso l’intervento di un prodotto specifico anti-crespo. Può essere uno spray ma anche un siero: ne bastano poche gocce da versare nei palmi delle mani da passare poi sulla chioma, da metà lunghezza fino alle punte.

Attenzione infine alla notte: una federa in seta evita che durante il sonno i capelli si arruffino e al mattino si ritrovino indomabili e crespi.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
ghd

© 2020 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?