Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Cure alternative

Oligoterapia, cos'è e a che cosa serve

di
Pubblicato il: 10-11-2020

Come prevenire e curare disturbi della pelle, allergie e problemi legati all'invecchiamento con i minerali


Oligoterapia, cos'è e a che cosa serve © iStock

Sanihelp.it - Una terapia che utilizza i minerali per ripristinare l’equilibrio del corpo.

Si tratta dell’oligoterapia, sistema che prende il suo nome dal greco. Infatti, Oligos significa Poco.

Ecco perché si può dire che l’oligoterapia sia un sistema naturale che si avvale di minerali dotati di una grandezza molecolare molto piccola. Grazie a questa loro caratteristica, i minerali possono sciogliersi completamente in acqua.

La carenza di questi minerali, che si trovano a piccole concentrazioni nel nostro corpo, può portare ad alterazioni fisiologiche e di tipo strutturale. Ecco che, quindi, il loro apporto consente di prevenire o guarire alcuni squilibri organici che, appunto, derivano dalla loro mancanza.

Tra gli oligoelementi che vengono presi in considerazione con questa terapia ne esistono quindici considerati essenziali.

Questi comprendono Fluoro, Iodio, Selenio e Silicio, come metalloidi, Cobalto, Cromo, Rame, Ferro, Litio, Manganese, Molibdeno, Nichel, Stagno, Vanadio, Zinco.

Il funzionamento dell’oligoterapia avviene attraverso il così detto meccanismo delle diatesi, quindi dei quattro terreni organici.

Questi sono stati definiti negli anni Trenta da Jacques Ménétrier, inventore dell’oligoterapia.

Le diatesi sono le condizioni dell’organismo caratterizzate da componenti sia fisiche, sia intellettuali ed emotive.

Le quattro categorie sono:

·       Diatesi di nascita (prima e seconda)

·       Diatesi involutive (terza e quarta)

La terapia, quindi, andrà a curare le aree compromesse da una o più diatesi a causa dell’invecchiamento, dello stile di vita e così via.

Per curare il disturbo si assumeranno gli oligoelementi. Questi sono vendute in fiale monodose, o in flaconi più grandi, e vengono individuate come forma terapeutica dal naturopata.

La loro assunzione avverrà al mattino a digiuno trattenendo il liquido sotto la lingua per un minuto prima di deglutire.

Le cure potranno avere una durata minima di 40 giorni, ma arrivare fino a 120 giorni in caso di problemi più profondi.

I disturbi che si possono curare con questa terapia sono diversi.

Si parte dalle patologie allergiche e artritiche, alla predisposizione a contrarre infezioni del tratto respiratorio, fino a problemi di degenerazione e di invecchiamento che si possono manifestare anche a livello neurologico.

 Più in generale si consiglia il ricorso a questa terapia per problemi come quelli della pelle, la cellulite, fino a problemi digestivi e alle allergie.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Healthline

© 2020 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?