Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Una malattia in continua crescita.

Diabete, i consigli per prevenirlo e tenerlo sotto controllo

di
Pubblicato il: 12-11-2020


Diabete, i consigli per prevenirlo e tenerlo sotto controllo © istock

Sanihelp.it - In base ai dati dell’Associazione Nazionale di Diabetologia in Italia ogni due minuti viene fatta una diagnosi di diabete, per un totale complessivo di oltre 3 milioni di persone affette dalla malattia, fra le quali 1 su 6 è over 65, su un totale di 422 milioni di casi nel mondo e 4 milioni di morti l’anno.

Ma non solo: i soggetti diabetici sono fra i più esposti all’attuale rischio di pandemia. I recettori del coronavirus, infatti sono gli stessi associati a malattie quali il diabete e le patologie cardiovascolari.

«Sono numerosi gli studi che dimostrano come corretta alimentazione e regolare attività fisica possano agire come un vero e proprio farmaco per prevenire o contrastare l'evoluzione del diabete di tipo 2» spiega Antonluca Matarazzo, Direttore Generale della Fondazione Valter Longo Onlus, dedicata a garantire l’opportunità di una longevità sana a tutti, con particolare attenzione alle persone svantaggiate e in condizioni di povertà.

«Vale la pena ricordare che solo negli ultimi 35 anni il numero di persone in tutto il mondo a cui è stato diagnosticato il diabete è quadruplicato: si è passati dai 100 milioni del 1980 ai 422 del 2014» continua l’esperto.«Per affrontare il problema alla base è fondamentale favorire programmi di educazione alimentare diffusi e di immediato impatto, cosi da cambiare la vita a quella porzione della popolazione più a rischio o già malata».

La Fondazione aderisce alla Giornata Mondiale del Diabete offrendo, mercoledì 18 novembre dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00 colloqui nutrizionali gratuiti per pazienti diabetici in tutta sicurezza via Skype, What’sApp o telefonici. Per prenotare occorre chiamare o mandare un messaggio What’sApp al numero 366 874 9950 oppure scrivere una mail a: nutrizionisti@fondazionevalterlongo.org a partire da lunedì 9 novembre.

Questi i consigli della Fondazione Valter Longo Onlus per controllare la malattia.

Adottare un’alimentazione vegana-pescetariana che si avvicini il più possibile ad un menù al 100% a base vegetale e di pesce, evitando quello ad alta percentuale di mercurio. Gli over 65 per salvaguardare la massa muscolare possono inserire in minima quantità proteine di origine animale, uova, formaggio, carne, yogurt di capra.  Semaforo verde, infine, per l’olio extravergine d’oliva, da consumare in quantità relativamente alte, dai 50 ai100 ml al giorno.

Mangiare di più, non di meno, ma meglio: assumere ricche porzioni di carboidrati complessi, pomodori, broccoli, carote, legumi, e scegliere fagioli, ceci, piselli come principale fonte di proteine.

Ridurre al minimo i grassi idrogenati e trans e gli zuccheri: privilegiare alimenti ricchi di grassi insaturi, come quelli di salmone, noci, mandorle, nocciole, e poveri di grassi idrogenati e trans, come quelli presenti nei prodotti industriali e confezionati.

Prevedere sempre due pasti e uno snack: per mantenere o ridurre il peso è consigliabile uno schema alimentare 2 + 1 che prevede colazione, pranzo e spuntino alla sera oppure colazione, snack a pranzo e pasto principale alla sera.

Mangiare nell’arco di dodici ore: fare colazione dopo le 8 e cenare prima delle 20, oppure consumare il primo pasto della giornata alle 9 e la cena prima delle 21.

Gli alimenti jolly salva-glicemia: verdure di stagione, meglio se bio, frutta a guscio, mandorle, noci e nocciole, frutti rossi, lamponi, more, fragole, mirtilli e ribes.
 



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Fondazione Valter Longo Onlus

© 2020 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?