Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Salute e animali

Il cane sta male se viaggia in auto: come aiutarlo?

di
Pubblicato il: 17-11-2020

La cinetosi del cane è più frequente nei cuccioli e nei cani giovani, proprio come negli umani è più comune nei bambini


Il cane sta male se viaggia in auto: come aiutarlo? © iStock

Sanihelp.it - Un bel momento, andare al parco col proprio cane: un breve viaggio in macchina e poi una bella passeggiata. Ecco però che i biscotti che il cagnolino aveva mangiato così volentieri al momento di salire in macchina, vengono vomitati poco dopo la partenza.

Il cane soffre di cinetosi, la malattia del movimento. Il problema è di più frequente riscontro nei cuccioli perché le strutture dell’orecchio che sovrintendono l’equilibrio non sono ancora completamente formate. Quando lo saranno, molti cani supereranno il problema, tranne quelli che collegheranno il viaggio al vomito, oppure se hanno viaggiato solo per andare dal veterinario, avrà dei problemi in auto.

Oltre al vomito, ci sono altri segnali che possono farci pensare alla cinetosi, tra cui svogliatezza, sbadigli, sbavare eccessivo. 

Il nostro compito è quello di rendere il viaggio in macchina il più confortevole possibile, per esempio abbassando i finestrini di un paio di centimetri mentre l’auto è in movimento o, comunque, facendo in modo che l’auto sia fresca e ben ventilata, perché un ambiente caldo e soffocante può peggiorare il problema.

Evitiamo di dargli da mangiare subito prima di partire, proponiamogli invece qualche gioco al quale abbia accesso solo in macchina.

Se ci accorgiamo che il cane ha associato il percorso in auto allo stress e alla nausea, possiamo provare a cambiare veicolo, o a fare brevi viaggi verso luoghi che gli piacciono, come il parco.

Possiamo anche fare un tentativo per far si che familiarizzi con l’auto, facendolo avvicinare senza pressioni e, una volta riusciti a farlo salire, passare un po’ di tempo con lui sul veicolo a motore spento.

Se nessuno di questi tentativi dovesse andare a buon fine, possiamo rivolgerci al veterinario per farci consigliare un apposito integratore o un farmaco da prescrizione.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Pets.webmd.com

© 2020 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?