Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Sanihelp.it > Dieta > News

La tavola detox in previsione del Natale

Alimentazione leggera per le feste, comincia da ora

di
Pubblicato il: 18-11-2020


Alimentazione leggera per le feste, comincia da ora © istock

Sanihelp.it - Non sarà il Natale di sempre. Ma sarà comunque un momento di festa in cui sgarrare a tavola è più facile viste le tante tentazioni culinarie del periodo. Ecco perché può essere un’idea vincente darsi da fare già da ora con un piano alimentare light e detox, prezioso sempre e a maggior ragione in questi tempi di smart working e sedentarietà.

 La regola vincente? Mantenere l’equilibrio di nutrienti e porzioni con alcune semplici accortezze come evitare diete drastiche o digiuni che fanno solo male e non danno i risultati sperati.

«Mangiare poco o consumare pasti a base solo di insalata, per esempio, non è salutare perché non fornisce il giusto apporto energetico per affrontare la giornata» spiega la dottoressa Shamini Sandanaeaspuran, medico estetico e nutrizionista presso la clinica di medicina e chirurgia estetica Juneco di Roma Est.

«Si rischia infatti di abbuffarsi alla prima occasione: se lo stomaco è vuoto, infatti, i livelli di grelina, il cosiddetto ormone della fame, aumentano e stimolano ancora di più la sensazione di avere bisogno di mangiare» continua l’esperta.

Fondamentale anche concedersi alcuni momenti di calma durante la giornata visto che lo stress genera un innalzamento dei livelli di grelina, portandoci ad avvertire un continuo senso di fame. Al contrario mangiare in modo corretto, garantendoci il giusto apporto di nutrienti permette di sentirsi sazi e di non esagerare a tavola e fuori pasto.

«È importante in modo particolare non saltare mai la colazione» spiega la dottoressa. «Iniziare la mattinata in maniera ricca e bilanciata permette di affrontare la giornata senza avere attacchi di fame. In vista del Natale un suggerimento utile è consumare i fiocchi d’avena, magari sotto forma di porridge: è una colazione ricca di fibre che depurano e danno un senso di sazietà prolungata».

Per quanto riguarda pranzo e cena il consiglio è prediligere pesce e carne bianca, cercando di limitare ad una volta a settimana la carne rossa. Via libera anche a formaggi magri e legumi. Frutta e verdura non dovrebbero mai mancare, in particolare la verdura a foglia larga o il cavolo nero che sono ottimi alleati detox. 

E i tanto amati carboidrati? «Andrebbero variati, provando ad integrare la farina di segale o il grano saraceno ma, in ogni caso sarebbe preferibile evitarne il consumo a cena visto che affaticano il processo di digestione» commenta l’esperta.

Anche l’idratazione è fondamentale, in ogni momento dell’anno: bere molto aiuta il corpo ad espellere le tossine. Ideale è prediligere acqua naturale con basso residuo fisso aggiungendo come buona abitudine tisane, the e centrifughe, ricche di fibre. «Durante il giorno fa benissimo consumare centrifughe di frutta e verdura, meglio se di stagione, come sedano, mela, kiwi e mela» suggerisce l’esperta. «Ottimo dal punto di vista detox anche il melograno, buona fonte di idratazione e potassio».

«Un ottimo alleato pre-festività è il the verde, antiossidante naturale, in grado di accelerare il metabolismo; per la sera il consiglio è di bere tisane al finocchio, zenzero, melissa, dall’azione digestiva e depurante. In questo modo si attenua il senso di gonfiore e si aiuta la diuresi» spiega la dottoressa.

Se poi durante il giorno si sente la voglia di mangiare qualcosa ben vengano frutta, mandorle e noci, ricche di omega 3 che aiuta la concentrazione e la memoria. L’unica accortezza è evitare di acquistare tali prodotti salati perché il rischio è l’aumento della ritenzione idrica.

Ultimo consiglio: per evitare le tentazioni meglio evitare di comprare dolci o cibi tipici natalizi con anticipo. Tutti i dolci comunque andrebbero limitati in vista delle feste, o comunque consumati, sempre in piccole porzioni, di mattina, mentre la sera sarebbe meglio evitarli. In questo caso, se proprio non se ne può fare a meno, è meglio prediligere una tazza di latte con cacao amaro. Da dimenticare completamente in vista delle feste è invece l’alcol, sia vino che superalcolici, perché sono molto calorici e appesantiscono il fegato.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
redazione

© 2020 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?