Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Trattamenti beauty a casa

Maschere viso, la parola all'esperta

di
Pubblicato il: 23-11-2020


Maschere viso, la parola all'esperta © istock

Sanihelp.it - La cura del viso? Oggi più che mai è una questione personale visto che, chiusi gli estetisti, occorre darsi da fare da sole per trattare al meglio la pelle.

Tra i tanti trattamenti fai da te che si può decidere di regalarsi, le maschere occupano un posto di primo piano. Piacciono perché offrono un momento di relax ma anche perché, grazie alla ricchezza in attivi e il tempo di posa prolungato, funzionano come una vera e propria cura urto per il viso.

Ideale è programmare almeno una maschera a settimana ma volendo, e potendo, farsi una maschera tutti i giorni è comunque una buona idea. Ma quale scegliere? Per la dottoressa Linda Tiraboschi, cosmetologa Aideco, Associazione italiana dermatologia e cosmetologia è solo una questione del tutto personale, di preferenze e di esigenze.

«Non c’è una maschera che sia meglio di un’altra: la scelta va fatta in base al risultato che si vuole raggiungere» precisa l’esperta. «Il viso ha bisogno di idratazione? Ci sono le maschere con acido ialuronico che rimpolpa e rigenera mentre se si vuole un effetto protettivo e anti-age che in più regala luce al viso via libera alle maschere con vitamina C».

Pelle delicata, che si arrossa facilmente e pizzica? «Può funzionare una maschera con estratti vegetali come l’aloe, la calendula, la malva, la camomilla e l’altea che hanno una spiccato azione addolcente, calmante e riconfortante» continua l’esperta.

Ultima, fondamentale categoria di maschere sono quelle purificanti che aiutano a liberare i pori dalle impurezze per un incarnato più luminoso e fresco. Senza dimenticare infine le maschere con AHA, gli alfaidrossiacidi, che portano via le cellule morte e stimolano il rinnovamento cellulare per dare vitalità e freschezza al viso.

Importante in ogni caso usare bene le maschere perché funzionino al meglio. «Innanzitutto vanno messe sempre sulla pelle ben detersa, dopo aver portato via residui di trucco, crema e impurità che possono creare una barriera e impedire agli ingredienti attivi di penetrare e fare effetto» spiega l’esperta.

Attenzione a non mettere la maschera nella delicata zona occhi a meno che non si tratti di una formula appositamente studiata per questa delicata area.

Il tempo di posa? Inutile aumentarlo ma attenzione e rispettarlo perché se la maschera resta sul viso solo per pochi minuti ha scarso effetto. Se infine volete preparare una maschera fai da te occhio a cosa usate. Gli ingredienti che si trovano in cucina possono funzionare. «Ma attenzione invece agli oli essenziali che possono essere irritanti e pericolosi per la cute e per gli occhi» conclude Tiraboschi.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Aideco

© 2021 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?