Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Sanihelp.it > Dieta > News

Il cioccolato per un cervello al top

di
Pubblicato il: 01-12-2020


Il cioccolato per un cervello al top © iStock

Sanihelp.it - Si vive sempre più a lungo: ma il desiderio di chi raggiunge la veneranda età è sicuramente quello di non perdere la propria agilità mentale.

Il declino cognitivo è fisiologico con l’età, e dovrebbe essere una missione per tutti, quella di mantenere il cervello più agile e reattivo possibile.

Curare il proprio stile di vita, seguire una Dieta sana ed equilibrata, coltivare passioni e relazioni sociali è sicuramente il miglior modo per mantenere attivo il cervello.

Secondo uno studio recente condotto presso l’Università di Birmingham, un consumo consapevole di cioccolato può incidere positivamente sul rallentamento del declino cognitivo.

Gli autori dello studio, pubblicato su Scientifc Report hanno analizzato l’impatto del consumo di una bevanda a base di cacao, arricchita con flavonoidi, antiossidanti naturali presenti anche nel dark chocolate, quello cioè dal gusto più amaro e molto  abbondanti soprattutto in frutta e verdura.

Le persone coinvolte nello studio che hanno consumato il drink a base di cacao arricchito di flavonoidi, e poi si sono cimentati nell’esecuzione di prove mentali, di diverso grado di difficoltà. Per le prove  molto complicate gli autori dello studio hanno adottato condizioni di riduzione di  concentrazione di ossigeno nell'ambiente dove sono eseguiti i test.

Secondo quanto visto con la risonanza magnetica i flavonoidi agiscono migliorando circolazione sanguigna e livelli di ossigenazione del cervello. I flavonoidi, cioè gli antiossidanti che si sono mostrati efficaci in questo studio, oltre che nel cioccolato sono molto abbondanti anche in frutta e verdura, alimenti complessivamente più sani del cioccolato



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Scientific Report

© 2021 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?