Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Mani sempre in ordine

Manicure: le regole del fai da te

di
Pubblicato il: 07-12-2020


Manicure: le regole del fai da te © istock

Sanihelp.itManicure fai da te? Niente di più facile se si segue qualche semplicissima regola come quelle proposte da Treatwell, il più grande portale europeo per la prenotazione di trattamenti di bellezza e di benessere.

Innanzitutto prima di procedere occorre togliere lo smalto rimasto; ma niente strofinature vigorose: basta appoggiare per qualche istante sulla punta delle dita un dischetto di cotone imbevuto di levasmalto senza acetone, trascinandolo con delicatezza verso l’esterno. Dopodiché si passa a lavarsi le mani con un sapone idratante oppure, se si ha tempo, si può fare uno scrub leggero.

Step fondamentale della manicure da non dimenticare mai è quello di immergere per qualche minuto le mani in una bacinella di acqua tiepida con un paio di cucchiai di olio di mandorle dolci in modo che le cuticole si ammorbidiscano.

Tagliare le cuticole con le forbicine non è un’opzione perché si rischia che si formino più spesse. Aiutandosi con un bastoncino di legno d’arancio, dopo aver massaggiato dell’olio di mandorla fino all’assorbimento, bisogna piuttosto spingerle indietro, stando attenti a non premere troppo sull’unghia.

Si passa poi alla fase della limatura, non muovendo la lima avanti e indietro, ma sempre in una sola direzione, in modo da non stressare e indebolire le unghie. In caso di piccoli solchi o irregolarità, alla lima è bene preferire il buffer, una sorta di mattoncino a varie facce con cui levigare le imperfezioni in superficie e lucidare le unghie.

Come suggerisce il nome stesso, la base trasparente è un importante punto di partenza per la corretta applicazione dello smalto. Non solo protegge le unghie dal prodotto colorato, impedendo che le macchi ma, lisciandone la superficie, rende anche più agevole l’applicazione dello smalto e, a seconda dalla formulazione, può essere un'alleata contro lo sfaldamento o l’ingiallimento.

Uno smalto non vale l’altro, soprattutto quando si tratta di ingredienti. Prima di applicare il proprio colore preferito è bene accertarsi che abbia una formulazione priva di sostanze potenzialmente tossiche, che potrebbero irritare le mucose o le vie respiratorie. Attenzione in particolare alla presenza di toluene, formaldeide, resina formaldeidica, ftalati e canfora.

Dopo lo smalto è il momento del top coat per sigillare il risultato. Da tenere a mente, comunque, che anche con il top coat è meglio evitare di concedersi una bella doccia calda subito dopo la manicure visto che vapore e calore sono acerrimi nemici del colore. Per far asciugare più rapidamente lo smalto si può sì ricorrere al phon, ma a patto che il getto d’aria sia freddo.

Per mani impeccabili comunque mai dimenticare che vanno curate ogni giorno con l’applicazione di creme e balsami per le mani, oli e altri prodotti per cuticole in modo da scongiurare ruvidità e ispessimenti.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Treatwell

© 2021 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?