Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Sanihelp.it > Dieta > News

Cucina zero scarti

Minestre, scaldano il cuore, evitano gli sprechi

di
Pubblicato il: 14-12-2020


Minestre, scaldano il cuore, evitano gli sprechi © istock

Sanihelp.it - Le temperature scendono e una zuppa calda diventa una delle proposte più allettanti a tavola per fare il pieno di calore ma anche di vitamine e preziosi sali minerali.

Le ricette sono tante, praticamente infinite e vanno dalle vellutate con uno o al massimo due ingredienti alle minestre che mescolano più verdure.Ma il bello di minestre, passati e vellutate è che si possono realizzare anche con gli scarti in ricette zero sprechi, gustose e a impatto zero.

Tutto quello che si toglie dalla pulizia delle verdure come le coste più dure delle verze e le foglie esterne dei finocchi, la parte verde di porri e cipollotti, i gambi dei broccoli e dei cavolfiori cotti, le foglie del sedano si può cuocere con altre verdure e volendo con un pezzetto di zenzero che dà un leggero tocco piccante.

Poi si frulla il tutto e a piacere si aggiungono pasta, riso oppure crostini di pane raffermo tostati al forno o volendo passati velocemente in padella con un filo di olio, salvia, rosmarino e altre erbe aromatiche a piacere. Anche le croste del Grana Padano o del Parmigiano Reggiano, ben pulite si possono cuocere insieme alle verdure delle minestre per dare ancora più sapore.

E’ avanzato del pane? Un’idea per non buttarlo può essere quella di preparare una zuppa di pane aggiungendolo negli ultimi dieci minuti di cottura a una minestra preparata con patate, bietole, verza, cavolo nero e sedano. A crudo si condisce con un giro di olio extravergine di oliva, qualche foglia di basilico e una spolverata di formaggio. Gusto e un pieno di antiossidanti sono assicurati. 

E se avanza della minestra? Un’idea per riciclarla con gusto è preparare un polpettone di verdure. Basta cercare di togliere il più possibile il brodo (senza ovviamente buttarlo perché si può bere caldo oppure usare per altre preparazioni) e aggiungere delle patate bollite schiacciate con la forchetta, qualche cucchiaio di formaggio grattugiato, noce moscata, sale e pepe.

Per una ricetta più veloce le patate si possono sostituire con il preparato per il purè: si mescola il tutto, si stende il composto in una teglia rivestita di carta forno, si spolverizza con pane grattugiato e un filo di olio e si cuoce in forno finchè si forma una crosticina dorata e croccante.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
redazione

© 2021 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?