Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Tendenze

I sex toys sono diventati un affare da celeb

di
Pubblicato il: 15-12-2020

Lily Allen, Cara Delevingne, Gwyneth Paltrow e Dakota Johnson sono tutte entrate a vario titolo nel business del piacere sessuale.


I sex toys sono diventati un affare da celeb © iStock

Sanihelp.it - I giocattoli erotici stanno vivendo un momento d’oro: come abbiamo già avuto modo di raccontare, a San Valentino sono stati un regalo particolarmente gettonato e questo 2020 ha visto un vero e proprio boom di interesse verso di essi, soprattutto per l’acquisto online. Anche in tv sono stati sdoganati spot sul tema, ed è arrivato in libreria, per Odoya edizioni, Sex toys. Alla scoperta degli oggetti del piacere, un manuale con istruzioni per l'uso scritto da Morena Nerri e Ivano Messinese de Le Sex en Rose, uno dei blog di sesso ed erotismo più famosi d'Italia. Un tema decisamente caldo, come dimostra anche l’interesse verso il settore da parte di una schiera sempre più folta di celebrity donne. E non parliamo semplicemente di attrici e modelle che ne parlano, ne professano l’uso o si fanno al più testimonial: sono sempre di più quelle che scelgono di partecipare pienamente al business.

Gwyneth Paltrow è da anni ormai lanciata nel campo del benessere con il proprio portale Goop, attraverso il quale vende moltissimi giocattoli sessuali: durante il lockdown ha anche dispensato consigli al riguardo. Per Natale di quest’anno ha lanciato poi, tra vibratori e dildo, il Vulva coloring book, un libro da colorare già sold out. E il successo sembra aver contribuito ad allontanarla dal mondo del cinema: proprio recentemente ha infatti dichiarato che non le va più di recitare come prima.

Chissà se succederà lo stesso a Dakota Johnson e a Cara Delevingne. Entrambe, infatti, nelle ultime settimane hanno fatto una scelta molto simile. La protagonista di Cinquanta sfumature di grigio è diventata investitrice e co-direttrice creativa di Maude, brand che produce sex toys e altri oggetti per il benessere sessuale, mentre la modella e attrice è diventata comproprietaria nonché consulente creativa dell’azienda di sex toys hi-tech Lora DiCarlo.

«Credo che il benessere sessuale sia un diritto umano fondamentale. Il sesso consensuale e il piacere intimo sono cura di sé per tutti. Ogni essere umano dovrebbe avere accesso a prodotti sessuali di qualità indipendentemente dal sesso, dall'età adulta o dalla sessualità» ha dichiarato Dakota Johnson annunciando la sua scelta su Instagram. Mentre Cara, tramite lo stesso social, ha sottolineato come la visione dell’azienda scelta sia molto in linea con quanto lei stessa  rappresenta: «guidata dalle donne, incentrata sulle donne e inclusiva del piacere. Sono così entusiasta di entrare in questo ruolo e contribuire in modo creativo con Lora e il suo team. I loro prodotti pluripremiati stanno ridefinendo il modo in cui le persone esplorano, sperimentano e si assumono la responsabilità del proprio piacere».

Anche Lily Allen, infine,  ha avviato una collaborazione con il marchio tedesco di prodotti per la vita sentimentale Womanizer, per creare il suo sex toy, il Liberty, lanciato sul mercato a fine ottobre. La cantante britannica è diventata Chief Liberation Officer, a capo della campagna #IMasturbate che l’azienda ha lanciato, per sensibilizzare sulla positività sessuale e sulla masturbazione femminile. Chi sarà la prossima?



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Goop, Instagram, comunicato stampa Womanizer

© 2021 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?