Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Salute e animali

Un simpatico animaletto: il gerbillo

di
Pubblicato il: 12-01-2021

Un piccolo roditore sempre in movimento


Un simpatico animaletto: il gerbillo © iStock

Sanihelp.it - Il più conosciuto dei gerbilli è il Gerbillo della Mongolia, probabilmente il più simpatico. Questo esemplare si è adattato bene a vivere in zone desertiche, nelle quali si mimetizza grazie alla pelliccia color sabbia, mentre il ventre è bianco per riflettere il calore della sabbia sottostante. 

Ha una buffa andatura da canguro, ma quando si sente in pericolo salta via per fuggire e infilarsi in una tana sotterranea.

La coda è lunga quanto il corpo e coperta di peli, le zampette anteriori sono corte, quelle posteriori più lunghe e robuste, da vero saltatore, con unghie ben sviluppate. Le unghiette andrebbero spuntate regolarmente, in quanto in cattività non ha modo di consumarle, e potrebbe graffiare se stesso o qualcuno involontariamente.

I merioni sono molto simili ai gerbilli, tanto da poter essere confusi, anche come comportamento e abitudini.

Se si decide di allevare un gerbillo, bisogna tener presente che si tratta di un animale molto socievole, quindi tenerne due sarebbe la cosa ideale, dello stesso sesso se non si vuole che si riproducano.

La vita media di gerbilli e merioni è di 3-4 anni.

La loro casa ideale è una gabbia o un terrario in cui deve essere presente un contenitore per la sabbia e dell’acqua, anche se bevono poco. La copertura è importante, altrimenti l’animaletto potrebbe essere preda di altri animali di casa, come i gatti, o salterebbe facilmente fuori e poi… bisogna riprenderlo. Se necessita prendere un gerbillo, gli si fanno annusare le dita e poi lo si invita a salire su una mano, chiudendo l’altra a coppa, ma senza stringere. Può essere che l’animale appaia inerte, ma fingersi privo di sensi è una tattica per disorientare eventuali predatori, una volta tornato nel suo ambiente torna a essere quello di sempre.

Non ha grandi richieste per la dieta, semi vari (non troppo oleosi), vegetali e ortaggi, e una piccola quantità di fieno, secco e asciutto, per aggiungere fibre alla sua alimentazione.

Una ciotolina che non si rovesci andrà benissimo per servirgli i pasti.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Piccoli mammiferi Animali in casa - Script

© 2021 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?