Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

L'emocromo è a domicilio

di
Pubblicato il: 18-01-2021


L'emocromo è a domicilio © iStock

Sanihelp.it - Soffrire di Trombocitopenia Immune (ITP), significa avere una carenza di piastrine nel sangue (piastrinopenia o trombocitopenia).

Ecco perché una diagnosi di  questa patologia comporta sintomi emorragici che hanno un impatto significativo sulla qualità della vita dei pazienti e che possono variare sensibilmente da soggetto a soggetto.

L’emocromo rappresenta l’esame di laboratorio diagnostico di riferimento poiché permette di monitorare l’andamento della conta piastrinica, ovvero il numero di piastrine presenti in un microlitro di sangue.

Spesso i pazienti che vivono con trombocitopenia immune durante il trattamento devono sottoporsi a monitoraggi costanti. 

Il progetto Emocromo a domicilio nasce con l’obiettivo di fornire ai pazienti uno strumento che consenta di agevolarli nella vita di tutti i giorni, offrendo loro un servizio direttamente presso la loro abitazione ed evitando così gli spostamenti verso l’ospedale o il laboratorio di analisi.

Il primo centro da cui partirà il progetto Emocromo a domicilio, Programma di Supporto al Paziente (PSP) promosso da Novartis, sarà a Roma al Policlinico Universitario A. Gemelli IRCCS, a cui si aggiungeranno nei prossimi mesi altri istituti su tutto il territorio nazionale: «Siamo lieti che la nostra struttura abbia deciso di aderire a questo progetto che va nella direzione di un alleggerimento progressivo del carico della malattia sui pazienti, almeno dal punto di vista logistico, nell’ottica di consentire laddove possibile una gestione da remoto soprattutto in un periodo di distanziamento sociale – ha commentato il Prof. Valerio De Stefano, Direttore della Unità Operativa Complessa Servizio e Day Hospital di Ematologia della Fondazione  Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS – Si tratta di un progetto che mette nelle condizioni i pazienti di non doversi recare direttamente in ospedale per effettuare le analisi, ma è importante sottolineare come attività di questo tipo debbano essere sempre integrate con periodiche  visite in presenza, sia pure diradate, fondamentali per una corretta e puntuale gestione del paziente non completamente sostituibile da un monitoraggio da remoto».



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Novartis

© 2021 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?