Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Beauty trend

Le quattro tendenze di bellezza dopo il Covid

di
Pubblicato il: 25-01-2021


Le quattro tendenze di bellezza dopo il Covid © istock

Sanihelp.it - 2020. Sarà l’anno che tutti ricorderemo, quello che ha stravolto le consuete abitudini in ogni campo. Il Covid infatti ha messo in moto rivoluzioni che, al di là della pandemia, persisteranno anche dopo come nuove e virtuose consuetudini.

Uala, sito e applicazione leader nel Sud Europa dedicato al mondo beauty e wellness, ha individuato i quattro trend del 2020 che continueranno a caratterizzare la bellezza anche nel prossimo futuro.

Il parrucchiere? Adesso si trova (anche) su TikTok. Prima della pandemia la consulenza a distanza e i suggerimenti per la bellezza casalinga venivano considerati concorrenziali all’esperienza in salone. Con il lockdown, invece, molti professionisti hanno scoperto un modo nuovo di restare vicini ai clienti, aiutandoli, con video tutorial, dirette e pillole social, a prendersi cura da soli della propria bellezza.

E ne sono stati premiati: chi a fine quarantena è tornato in salone, e sono stati in molti, ha premiato i professionisti che vedono la condivisione della conoscenza come valore aggiunto.

Non a caso nel 2020 un ulteriore 20% dei saloni è sbarcato sui social, persino su quelli apparentemente più lontani da un utilizzo professionale come TikTok. Un trend che continuerà: i trattamenti a casa saranno sempre più complementari a quelli in salone, grazie a una consulenza che non si esaurisce in negozio e che raggiunge la clientela in un battito di click.

Negli ultimi anni è cresciuto il numero di saloni attenti all’ecologia: nel 2020 l’offerta di trattamenti bio e attenti all’ambiente è aumentata del 20% rispetto al 2018 anche perché il Covid ha riportato l’attenzione su scelte consapevoli e rispettose dell’ambiente. Il salone del futuro? Avrà lavatesta con sistemi di riciclo delle acque, mantelline in materiale recuperato anziché in plastica, illuminazioni pensate per il risparmio energetico e trattamenti a base di ingredienti vegetali con confezioni riciclate e riciclabili.

In tempi di Covid la sopravvivenza di molti saloni si è legata all’ e-commerce. Per i consumatori il valore aggiunto dell’acquisto dal proprio negozio di fiducia è stata quella di continuare a ricevere, anche da remoto, la stessa consulenza sul prodotto, sulle sue proprietà e sulla sua applicazione. Il futuro? L’acquisto online di un abbonamento di prodotti non standardizzati, pensati su misura dal professionista, pronto a creare con la sua competenza programmi ad hoc per ogni esigenza.

In un momento di incertezza economica è diventato difficile per molti operatori del settore beauty sostenere le spese e questo porterà sempre più alla diffusione del coworking. Nascerano così ampi spazi pensati appositamente per hair stylist ed estetiste che avranno la possibilità di dividere le spese risparmiando su tutto, tranne che sull’eccellenza dei trattamenti proposti.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Uala

© 2021 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?