Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Cure quotidiane per il viso

Idratazione, il gesto più importante per la pelle

di
Pubblicato il: 23-03-2021

La Giornata Mondiale dell'Acqua appena celebrata ci ricorda che l'epidermide ha costante bisogno di acqua per mantenersi in equilibrio, forte, elastica e luminosa.


Idratazione, il gesto più importante per la pelle © istock

Sanihelp.it - Non è una questione di stagione, ma una regola che vale tutto l’anno. Perché se in inverno la colpa è del freddo e in estate del sole, sta di fatto che la disidratazione è un nemico insidioso che va combattuto regalando alla pelle dosi generose di idratante.

Perché è proprio l’idratazione la chiave di una bella pelle, sana, fresca e vitale. «L’acqua è l’elemento chiave attorno al quale ruotano la salute e la bellezza dell'epidermide, a qualunque età» commenta la dottoressa Maria Rosa Gaviglio, dermatologa a Pavia e Milano.

«E’ indispensabile per la sua corretta funzionalità, a partire dalla superficie dove la sete segna la cute con increspature e opacità e giù fino in profondità dove le carenze idriche tolgono elasticità e turgore aprendo la strada a un invecchiamento precoce» continua l’esperta.

Tutte le pelli chiedono acqua, quelle secche, per prime, quelle normali per preservare un’ottima condizione di equilibrio e anche quelle grasse ch,e nonostante la naturale abbondanza di sebo, spesso sono impoverite e inaridite da trattamenti aggressivi usati con l’intento di purificarle.

E se l’acido ialuronico rimane la sostanza idratante per elezione, non va dimenticato che ce ne sono molte altre, per lo più di derivazione vegetale, capaci di rifornire con naturalità e dolcezza le riserve idriche della cute.

«Se la pelle ha bisogno di trattenere acqua ecco che in aiuto arrivano tutte quelle piante, in particolare quelle grasse come l’aloe, il fico d’India e molte altre, costrette per le condizioni avverse in cui vivono a sviluppare potenti meccanismi per preservare il loro prezioso capitale idrico» commenta Antonella Filippi, fitoterapeuta, naturopata, esperta in cosmesi naturale a Torino.

I loro estratti inseriti come ingredienti nelle formule idratanti impediscono alle riserve idriche della pelle di prosciugarsi anche solo di quel 10% che, è stato provato dai ricercatori, determina l’immediata comparsa di visibili segni di sofferenza, leggi rughette e colorito spento.

Le nuove frontiere dell’idratazione? Formule che dilatano al massimo nel tempo il loro effetto idratante e alleggeriscono le consistenze per offrire un’esperienza di piacevole freschezza all’applicazione.

Se usare l’idratante è il gesto chiave, va tenuto presente che si può fare anche qualcosa in più per potenziare l’idratazione. Affiancare un siero, ad esempio, oppure aggiungere alla consueta routine di cura un booster che si può anche mescolare a gocce alla crema del mattino, della sera e persino al fondotinta.

Senza dimenticare le maschere idratanti da programmare con regolarità, una volta la settimana ma anche come immediato sos dopo una giornata di sole o di vento.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
redazione

© 2021 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?