Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Beauty di stagione

Benvenuta primavera!

di
Pubblicato il: 25-03-2021


Benvenuta primavera! © istock

Sanihelp.it - Con la bella stagione ormai alle porte, l’epidermide ha bisogno di cure specifiche per prepararsi adeguatamente ai cambiamenti di temperatura. MioDottore, piattaforma specializzata nella prenotazione online di visite mediche, ha chiesto a una delle sue esperte, la dermatologa Maria Gravilova, consigli per il benessere della pelle che riguardano non solo la skin care quotidiana, ma anche l’alimentazione e l’esercizio fisico.

«Durante l’inverno la pelle tende a seccarsi e spesso all’arrivo della primavera si presenta spenta, opaca e disidratata» spiega la dermatologa. «Per preservare la salute dell’epidermide in questa fase di cambiamento è bene detergere delicatamente, rinnovare, rinforzare e idratare».

Una buona soluzione in questa fase di passaggio sono i trattamenti peeling che esfoliano gli strati superficiali utilizzando acidi capaci di rompere i legami presenti tra i corneociti, accelerando la rigenerazione e illuminando la pelle.

«In questo momento suggerisco anche l’utilizzo di sieri antiossidanti che aiutano a rallentare l’insorgere delle rughe e proteggono da danni ambientali e stress» continua la dermatologa.

«Meglio prediligere trattamenti capaci di difendere da smog e UV, supportare la barriera cutanea e il microbioma, ovvero l’insieme di tutti i microorganismi, tra cui batteri, virus, funghi e protozoi, che colonizzano intestino, pelle, cavo orale e polmoni» è il consiglio dell’esperta.

«Per preservare in equilibrio il microbioma è ideale l’applicazione di creme idratanti, due volte al giorno, mattino e sera, che rinforzino la barriera cutanea attraverso ingredienti come le ceramidi, l’acido ialuronico e gli olii vegetali» continua la dermatologa che sconsiglia invece l’uso di prodotti aggressivi a base di alcool che impoveriscono e irritano.

«Suggerisco al mattino, dopo la detersione e la tonificazione, l’impiego di sieri antiossidanti contenenti vitamina C, vero e proprio antiossidante naturale che aiuta a neutralizzare gli effetti nocivi dei radicali liberi prodotti dagli ultravioletti responsabili dell'invecchiamento, azione che si potenzia associando al siero un idratante con filtro solari» prosegue la dottoressa Gravilova.

«Durante la notte la pelle richiede un trattamento esfoliante che le permetta di rigenerarsi, migliorandone luminosità e consistenza» continua la dermatologa. «In particolare, i prodotti con acido glicolico aumentano il turnover cellulare, purificano i pori, migliorano la texture e il tono cutaneo ma se la pelle è molto sensibile meglio formule con niacinamide o vitamina B3, che aiuta a mantenere l’idratazione e aumenta la resistenza della barriera cutanea» commenta l’esperta.

La dieta influisce sul benessere della cute per questo si consiglia di variare sempre e mettere in tavola proteine, grassi, carboidrati, vitamine, antiossidanti e minerali.

«Alimenti preziosi per la pelle sono il pomodoro, ricco in licopene, potente antiossidante, noci, pesce e olio di oliva perché apportano grassi necessari a mantenere la barriera cutanea sana» continua la dermatologa.

Importante anche includere nella dieta alimenti ricchi di vitamina C e flavonoidi, presenti in mele, fragole, mirtilli, pere, arance nelle verdure come peperoni, ravanelli, cipolle e in alcune bevande come il tè verde.

Anche il movimento è amico della pelle. «Passeggiare in mezzo alla natura e fare attività fisica all’aria aperta sono due toccasana per la pelle ma se non si può sempre valide le soluzioni dello yoga e del pilates» commenta la dermatologa.

«Lo yoga combatte lo stress che è nemico della pelle e favorisce l’equilibrio psicologico, alleggerendo le tensioni e il sistema nervoso, mentre il pilates migliora la circolazione verso la testa garantendo maggior nutrimento e ossigeno alla pelle» conclude la dottoressa Gravilova.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
MioDottore

© 2021 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?