Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Tumori: prevenzione e terapie

Tumore della vescica: una neoplasia diffusa tra i fumatori

di
Pubblicato il: 30-03-2021

È una delle neoplasie urologiche più diffuse, particolarmente diffusa tra i fumatori, ma non solo


Tumore della vescica: una neoplasia diffusa tra i fumatori © iStock

Sanihelp.it - La vescica è posta nel bacino ed è simile a un sacchetto con le pareti composte da tessuto muscolare. L'urina viene filtrata dai reni e passa attraverso dei tubicini, gli ureteri, si accumula nella vescica e poi viene eliminata all'esterno attraverso un altro tubicino, l'uretra. Il tumore della vescica consiste nella trasformazione delle cellule della superficie interna della vescica e, in alcuni casi, si può estendere alla parte muscolare. Il tumore della vescica è tre volte più frequente nel sesso maschile rispetto a quello femminile, e il tipo più comune è il carcinoma a cellule di transizione che rappresenta circa il 95% dei casi. L'adenocarcinoma e il carcinoma squamoso primitivo sono altri tipi di cancro alla vescica, molto meno frequenti.

sintomi che caratterizzano questa forma tumorale sono comuni ad altre malattie che colpiscono l’apparato urinario. La manifestazione più frequente è la presenza di sangue nelle urine (ematuria), disturbo che però può essere presente anche nella cistite, nelle infezioni urinarie, nei calcoli renali e, nell’uomo, in caso di ingrossamento della prostata, così come il frequente bisogno di urinare e la sensazione di bruciore al passaggio dell’urina.

Tra i fattori di rischio ricordiamo il fumo, l’esposizione a sostanze chimiche industriali, alcune professioni che impongono l’utilizzo di vernici, gomme, materie plastiche, assunzione di farmaci come ciclofosfamide e cisplatino, infezione da parassiti detti Schistosomi e la famigliarità.

Il tumore può rimanere circoscritto o diffondersi ad altri organi, nel qual caso si parla di tumore metastatico della vescica.

Gli esami diagnostici per accertare la presenza di un tumore della vescica sono l’ecografia e la cistoscopia, che consiste nell’introduzione di una sonda con videocamera nella vescica, per esaminarne l’interno. Esami di approfondimento sono la TAC, la PET, la risonanza magnetica e la scintigrafia ossea, che permettono anche di verificare se sono stati coinvolti altri organi.

Per quanto riguarda la cura, ci sono diverse opzioni, come la resezione transuretrale, che consiste nella eliminazione del tumore passando attraverso l'uretra, la cistectomia, cioè l’asportazione dell’organo, parziale o totale, trattamento intravescicale con Bacillo di Calmette-Guerin, o chemioterapia, radioterapia, immunoterapia.

La prevenzione consiste nell’abolizione del fumo, nel seguire una dieta equilibrata, evitando di mangiare troppi grassi e fritture, e nella sorveglianza dei lavoratori a rischio. 



VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?