Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Run for Health

di
Pubblicato il: 31-03-2021

Run for Health © iStock

Sanihelp.it - «L’isolamento, la noia e la riduzione del tempo dedicato all’attività motoria hanno contribuito all’aumento di peso durante la pandemia da Covid-19, soprattutto nei periodi di lockdown – sottolinea Stefano Lazzer, coordinatore del progetto e del Corso di Laurea con base a Gemona mentre ricorda che in Italia, dove una persona su due è in sovrappeso, il 47% degli adulti ha chili di troppo e di questi, il 10%, è obeso - C’è dunque bisogno di un’inversione di tendenza che possa migliorare la qualità e la durata di vita delle persone. Il mondo scientifico, in questo senso, può dare un contributo».

Ecco perché il Gruppo di ricerca del Corso di Laurea in Scienze Motorie del DAME stanno cercando volontari che abbiano un’età compresa tra i 18 e i 50 anni, un indice di massa corporea superiore a 30 kgxm−2 (calcolato dividendo il peso per il quadrato dell’altezza), siano mediamente attivi dal punto di vista fisico, esenti da gravi patologie (cardiache, metaboliche, polmonari ed osteo-articolari) e abbiano voglia di affrontare una sfida, in nome della propria salute, per dodici settimane. 

Per candidarsi è possibile scrivere un’email a profitness.gemona@uniud.it oppure telefonare allo 0432-972342 (Lunedi – Mercoledì - Venerdì 14:00-17:00 oppure Martedì - Giovedì 9:00-12:30).

Gli idonei saranno invitati a partecipare a un programma di allenamento personalizzato che dovranno svolgere a casa tre volte a settimana, dopo essere stati sottoposti a test fisici iniziali non invasivi, ripetuti infine al termine dei 3 mesi, a conclusione del percorso di riduzione ponderale.

«L’obiettivo del lavoro è studiare gli effetti di due tipologie di esercizio fisico aerobico – precisa Lazzer, ricordando che i test verranno eseguiti nel Centro per la Prescrizione e la Somministrazione dell’Esercizio Fisico», collocato presso il Presidio Ospedaliero di Gemona del Friuli, coinvolto nell’attività di ricerca – Avremo dunque modo di confrontare l’High Intensity Interval Training (H.I.I.T), decisamente in voga nel mondo del fitness, e l’allenamento Polarizzato, nuova metodologia nel panorama funzionale ma già ampiamento utilizzata nel mondo degli sport di resistenza, come la corsa a piedi».

A completare il percorso gratuito offerto ai partecipanti anche preziosi consigli alimentari, imprescindibili per una effettiva e duratura riuscita della sfida.  



VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?